Published On: Sab, Mag 27th, 2017

12° Convegno della Winner Volley, al Circolo Golf e Tennis la conclusione della kermesse rapallese (2 di 2)

(Continua da qui.)

La serata è proseguita all’insegna delle attività del Panathlon International, introdotte dalla segretaria generale Simona Callo. «Attraverso lo sport si formano persone sane ma soprattutto cittadini virtuosi», ha dichiarato ricordando come l’associazione abbia avuto origine a Venezia nel lontano 1951 proprio per restituire un’identità formativa e ludica allo sport, spogliandolo dell’alone formale, politico e patriottico di cui era stato investito dal regime fascista. Nel ’60 l’ente assunse poi la propria inclinazione internazionale, oggi realizzata in 273 club senior, 29 club junior e 15 club universitari sparsi su 4 continenti in 24 nazioni, con centro nella sede rapallese di Villa Queirolo.

All’insegna del motto ludis iungit (“unisce attraverso i giochi”), il Panathlon si impegna da decenni nella promozione di un approccio allo sport soprattutto responsabile. All’associazione si deve la “Carta dei doveri dei genitori nello sport”, che delinea il ruolo del genitore nella crescita equilibrata dei figli senza instillare in essi uno spirito di competizione malsana e violenta. Per quanto riguarda il tema “sport e fumetti”, dal club di Losanna è stato prodotto un libro illustrato di circolazione internazionale sul tema del doping; il Panathlon promuove inoltre annualmente il concorso “Disegniamo lo sport”, rivolto ai ragazzi dai 14 ai 19 anni e, separatamente, agli universitari.

La segretaria Callo ha quindi conferito l’annuale “Premio Fair Play” del Panathlon a Enrico Prandi, ex presidente dell’associazione e segretario generale della Lega Nazionale Basket. Il convegno ha a questo punto lasciato il passo alla conviviale del Panathlon, cui si sono uniti anche il sindaco Carlo Bagnasco e l’ex sindaco – e rappresentante panatletico – Giorgio Costa. Nell’incontrare il maestro Carlo Chendi, Bagnasco ha voluto ricordare il ruolo cruciale del padre nel mantenere viva l’annuale Mostra dei Cartoonists, promettendo di impegnarsi per lasciare a propria volta un’impronta personale sull’operato dell’associazione Rapalloonia: l’annuncio ufficioso sarebbe quello di potenziali spiragli per l’istituzione del tanto sospirato “Museo dei Cartoonists”, che agisca da complemento permanente alla Mostra.

Durante la conviviale è continuato il conferimento di premi al merito associazionistico: a ricevere le onorificenze sono stati Fabrizio Pagliettini (direttore del Circolo Golf e Tennis), Giovanni Orio (ex segretario Panathlon) e ancora Enrico Prandi, che ha dichiarato: «Oggi non c’è più bisogno di far conoscere lo sport, che ci viene proposto 24 ore su 24; c’è invece bisogno di salvare lo sport, con iniziative e “sangue giovane” sempre più preparato. Il Panathlon deve trovare soddisfazione nel far capire quali devono essere le responsabilità di una dirigenza sportiva, dato che al giorno d’oggi un ragazzo ascolta più di buon grado i consigli di un allenatore che non quelli di genitori o insegnanti». L’appello a proseguire su una strada ancora lunga è stato echeggiato anche da Giorgio Costa, che nel ricordare il ruolo dello sport come «scuola di vita» ha elogiato il successo del Convegno di Winner Volley – rassegna iniziata nel 2005 con Costa consigliere allo sport – nel coinvolgere le scuole.

All’intervento di Maria Luisa Borri, presidente del Panathlon di Recco, ha quindi fatto seguito l'”iniziazione” di un nuovo socio nella persona di Giovanni Roncagliolo. La serata si è quindi conclusa col conferimento di un premio speciale a Piergiacomo e Antonella Tassi, autori di una raccolta fondi di 36.000 € per un progetto di ricerca sulla cura della leucemia infantile presso l’ospedale S. Gerardo di Monza a seguito dello sfortunato caso di Teodoro Soldati, promessa della nazionale italiana Boys di golf spentasi nel 2015 a soli 15 anni a causa della malattia. Il “Progetto Teodoro”, portato avanti dal centro di ricerca Maria Letizia Verga, mira a portare al 100% dall’80 attuale la percentuale di guarigioni per questo tipo di patologia. Fabrizio Pagliettini ha colto l’occasione per annunciare che mercoledì 28 giugno, alle ore 18:30, il Circolo Golf e Tennis ospiterà un incontro con Marina, madre di Teodoro.