Published On: Mar, Nov 7th, 2017

1917-2017: Rapallo ricorda i cento anni dal Convegno Interalleato che cambiò le sorti della Grande Guerra

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo riceviamo il seguente comunicato:

6 e 7 novembre 1917. Nelle sale del Kursaal New Casino (oggi Excelsior Palace Hotel) si riuniscono le più prestigiose personalità politiche e militari italiane, inglesi e francesi per coordinare e pianificare una linea comune a fronte dell’avanzamento delle truppe austriache (coadiuvate da quelle tedesche) nella Pianura Padana dopo il disastro di Caporetto: momento più buio e tragico per l’Italia durante la Grande Guerra.

Il Convegno Interalleato di Rapallo – a cui partecipano, tra gli altri, il presidente del consiglio italiano Vittorio Emanuele Orlando, il presidente del consiglio francese Paul Painlevé e il primo ministro inglese Lloyd George – diventa quindi un summit strategico durante cui si individuano decisioni fondamentali nel proseguo del conflitto: tra queste, la messa a disposizione di particolari aiuti all’Italia da parte delle delle altre forze alleate, la nomina di un Consiglio Supremo Alleato e il siluramento del generale Cadorna, sostituito dal generale Armando Diaz.

A distanza di cent’anni, il Comune di Rapallo ricorda questo importante evento che fu seguito da altri due fatti storici di grande rilevanza: la stipula del Trattato di Rapallo del 12 novembre 1920 (a Villa Spinola) e del Trattato di Rapallo del 16 aprile 1922 (presso l’Imperial Palace Hotel).

«Con orgoglio ricordiamo il centenario del Convegno Interalleato, che assieme alla stipula dei Trattati di Rapallo ha reso la nostra città protagonista di eventi che hanno segnato le sorti dell’Italia e dell’Europa – sottolinea il sindaco Carlo Bagnasco – Tenere viva la memoria storica è fondamentale, soprattutto nei confronti delle nuove generazioni».

A questo proposito, il Comune di Rapallo sostiene l’iniziativa dell’associazione culturale Caroggio Drito che prevede la ristampa dell’opuscolo che ripercorre i tre avvenimenti storici (il Convegno Interalleato e la stipula dei due Trattati di Rapallo) scritto a suo tempo dallo storico Pier Luigi Benatti e dal giornalista Emilio Carta. La pubblicazione, stampata in  tremila copie, verrà distribuita a breve agli alunni delle scuole cittadine.