Published On: Mar, Gen 9th, 2018

36.000 presenze a Rapallo nel periodo natalizio

Soddisfazione nel Comune di Rapallo per le presenze turistiche nel periodo natalizio. La parte del leone, ancora una volta, l’ha fatta il Castello di Babbo Natale, installazione artigianale creata da Oriana Pagan e abitata oltre che dagli elfi (ma che c’entrano gli elfi col Natale?, NDR), da Babbo Natale, che ha “lavorato” a ciclo continuo per salutare centinaia di bimbi, ascoltare i loro desideri e trasformare il Natale in un sogno da vivere a occhi aperti. Nonostante le avversità atmosferiche, l’allerta meteo, che ha imposto in diverse giornate la chiusura del castello, i numeri finali sono, ancora una volta da capogiro, come racconta soddisfatto il Sindaco di Rapallo, Carlo Bagnasco: “Vi è molta soddisfazione per come sono andate le cose. Anche quest’anno, nonostante tutto, abbiamo confermato le 36 mila presenze, dato che attesta un risultato in continua crescita e conferma l’interesse per la nostra offerta natalizia. Al di là dei numeri, poi, la soddisfazione è confermata anche dalla città che abbiamo ascoltato, raccogliendo tanti complimenti da cittadini ed esercenti. Visto che amiamo guardare al futuro stiamo già pensando a come migliorare ancora di più e se il castello di Babbo Natale ormai è un must da non modificare, possiamo intervenire ancora sulle luminarie, che hanno riscosso quest’anno grande consenso e hanno reso la città davvero una città magica, festosa ed accogliente”. Soddisfazione espressa anche dall’assessore al turismo e al commercio Elisabetta Lai: “E’stata un’edizione vincente anche se diverse condizioni non ci hanno certamente favorito, in primis le condizioni meteorologiche, che ci hanno fortemente penalizzati. Da considerare anche il fatto che la presenza quest’anno della neve ha attirato molti turisti nelle località montane, meta tradizionale del Natale. Ma nonostante questo, anzi, proprio considerando questi due elementi, possiamo dire, alla luce dei risultati, che il Natale di Rapallo si è confermato di forte richiamo, riconfermando le presenze dello scorso anno. La sfida dunque è vinta e la strada tracciata è quella giusta, potenzieremo sempre più questa offerta, che ha premiato l’impegno di tutti coloro che hanno collaborato”.

Anche quest’anno “Natalealmare” ha mantenuto la sua anima benefica, soprattutto con la presenza dei Volontari del Soccorso di Sant’Anna, che hanno avuto modo di raccogliere le offerte dei visitatori del Castello, offerte che verranno quantificate nei prossimi giorni e che, anche quest’anno, andranno a favore di progetti benefici, tra cui la missione di Padre Ibrahim, il religioso che aiuta la popolazione di Aleppo.