Published On: Gio, Apr 12th, 2018

A Chiavari si discute il nuovo regolamento per gli animali d’affezione

Secondo incontro ieri pomeriggio nel Comune di Chiavari tra le 13 associazioni animaliste invitate e i rappresentanti dell’amministrazione comunale per discutere la bozza di “Regolamento per la tutela degli animali d’affezione”. Presenti l’Assessore ai Servizi Sociali Fiammetta Maggio, il capogruppo di Avanti Chiavari – Marco Di Capua Sindaco Alberto Corticelli, il Consigliere Giorgio Canepa; hanno partecipato anche il veterinario Dott. Gualtiero Tanturli e la Dott.ssa Antonella Serra, dirigente Igiene Urbana Veterinaria dell’Asl4.

Il confronto, aperto e vivace, ha trattato molteplici aspetti, alcuni totalmente nuovi come la proposta, richiesta da anni dall’ Asl4 e recepita dai consiglieri, di identificare e fornire un locale comunale per la degenza post operatoria delle gatte sterilizzate, specialmente nel periodo invernale.

La nuova bozza del regolamento è stata consegnata alle associazioni alla luce delle osservazioni recepite precedentemente, riducendo da 60 a 40 gli articoli del regolamento.
E’ stato affrontato anche il tema del divieto di somministrazione di cibo ai volatili, che viene limitato agli spazi interdetti; inoltre, le associazioni hanno rilevato come la copertura della discarica di Bacezza, operata dall’attuale amministrazione, ponga il problema di identificare alcune aree comunali dove poter nutrire i volatili ormai stabilizzatisi nella zona.

Oggetto di dibattito anche l’inumazione e lo smaltimento dell’animale dopo il decesso, l’esposizione e la vendita degli animali all’interno di fiere e mercati, e  la richiesta di una puntuale verifica dell’avvenuto pagamento della tassa di affissione per quegli esercizi pubblici che affiggono divieti di accesso agli animali.
Confermata anche l’intesa con le guardie zoofile e con le associazioni aventi facoltà per una collaborazione in  merito all’osservanza e attuazione del regolamento in oggetto; inoltre, è stata depennata la proposta del doppio moschettone perché insostenibile scientificamente.

I rappresentanti dell’amministrazione comunale hanno confermato l’intenzione di dimezzare la presenza annuale in città di circhi in cui vengono utilizzati, e spesso maltrattati, gli animali.

Un nuovo appuntamento è stato concordato e fissato per Mercoledì 18 Aprile in comune a Chiavari.
Conclude così il capogruppo di Avanti Chiavari – Marco Di Capua Sindaco, Alberto Corticelli : “Incontro proficuo per migliorare il regolamento comunale per la tutela degli animali d’affezione, che va a colmare il vuoto assoluto preesistente a Chiavari.

La partecipazione e il contributo delle associazioni animaliste permette l’elaborazione di osservazioni puntuali e precise, di generare nuovi spunti di confronto, compatibilmente con la necessità di sintesi del documento, essenziali in futuro per creare un testo completo che garantisca il benessere dell’animale, l’igiene cittadina e la tutela della persona.

Le dichiarazioni espresse da una parte minoritaria delle associazioni sono puramente pretestuose, hanno le sembianze di una critica tesa a generare confusione, mentre sono molti gli articoli utili per la tutela e difesa degli animali.

Per evitare problemi è stato chiesto alle associazioni di inviare per iscritto le osservazioni alla nuova bozza fornita ieri sera, motivandone il contenuto. L’essere “contro” a priori di alcuni può essere una filosofia comprensibile, ma non si condividono le modalità ed il fine ultimo di tale atteggiamento, che non può portare a risultati concreti e democraticamente condivisi, e rimbalza davanti al gradimento delle altre associazioni e dei cittadini chiavaresi, promotori di questa iniziativa.”