Published On: Lun, Giu 23rd, 2014

A fine settimana tutti a La Spezia per “Liguria da bere”, fiera annuale dei vini liguri

Oggi riveste importanza per il turismo anche il lancio dei prodotti tipici di una regione, a partire dal vino, uno dei “biglietti da visita” mondiali dell’Italia. La Liguria del vino cresce grazie ad alcuni vini, prodotti in piccola quantità ma che possono internazionalizzarsi, se si pensa al loro abbinamento con il pesce, i crostacei etc…

Liguria da Bere, giunta alla nona edizione, è la Fiera che gestisce lo sviluppo di questa filiera produttiva. L’evento quest’anno di svolgerà dal 27 al 29 giugno nelle vie del centro storico della Spezia. La città diventerà un grande set  predisposto per fare assaggiare negli stand enogastronomici il meglio dei produttori liguri di vino, e di cibo locale.

Si tratta di una fiera che ha visto un successo crescente ed è diventata un appuntamento imperdibile non solo per gli addetti ai lavori, ma anche per i turisti italiani ed esteri che arrivano nel Tigullio, nel Golfo dei Poeti e nelle Cinque Terre.

Liguria da Bere si snoderà dalle 18 alle 24 tra corso Cavour e piazza Beverini.
Le aziende vitivinicole in Liguria sono ben 3.976, e sono circa 1.800 quelle che producono industrialmente o artigianalmente. Nella grande maggioranza si tratta di piccoli produttori, a causa della tipologia del territorio (si pensi ai terrazzamenti delle CInque Terre) e a causa di una società in cui ogni famiglia si è tenuta una parte di campagna, con minore concentrazione della proprietà rispetto ad altre regioni.
Il totale di superficie ligure coltivata a vino è di 1.515 ettari, di cui 804 sono DOC, Denominazione di origine controllata e garantita, e di 65 ettari in cui si producono vini con Indicazione geografica tipica IGT.
La produzione complessiva di vino è di oltre cento mila ettolitri , pari a circa 4 milioni e mezzo di bottiglie.

Le Denominazioni di Origine sono: Ormeasco di Pornassio, Rossese di Dolceacqua, Riviera Ligure di Ponente, Val Polcevera, Golfo del Tigullio-Portofino, Colline di Levanto, Cinque Terre, Colli di Luni e in quattro Indicazioni Geografiche: Liguria di Levante, Colline del Genovesato, Colline Savonesi, Terrazze dell’Imperiese. Tra le uve a bacca bianca il vitigno più diffuso in tutte le quattro province liguri è il Vermentino, seguito dal Pigato e Lumassina per la provincia di Savona, il Bosco e l’Albarola per La Spezia, la Bianchetta e il Moscato per Genova. Tra le uve a bacca nera il Rossese di Dolceacqua, l’Ormeasco, la Granaccia e il Ciliegiolo sono tra i vitigni più rappresentativi. Tra i vini passiti da segnalare il celebre Schiacchetrà delle Cinque Terre.
BANNER LIGURIA DA BERE

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>