Published On: Lun, Mag 22nd, 2017

A Lavagna un SUV e una berlina sport per la Polizia municipale: contestati

L’associazione angavaL critica l’acquisto di un SUV ed una berlina sportiva , entrambe di grossa cilindrata a gasolio. Infatti l’area territoriale del Comune non giustifica la necessità di auto pensate per l’autostrada e per grandi distanze da percorrere. Auto che vanno bene per Milano o Los Angeles, non per un comune dal diametro di circa 6 km:

“angavaL per i Cittadini Lavagnesi vuole strade pulite, parcheggi liberi, telecamere di sorveglianza, segnaletica a terra leggibile, fosforescente, illuminata , insomma SICURA.
Se il nostro appello non troverà un giudizioso riscontro da parte del Commissario Straordinario quanto meno susciterà l’interesse della Corte dei Conti, perchè  vogliamo essere certi che i proventi delle multe siano investiti nell’interesse dei Cittadini .

Oggi si acquistano due vetture prestigiose; negli anni scorsi sono state acquistate mountain bike e divise estive per pattugliare le spiagge  (la cui competenza dovrebbe essere della Capitaneria di Porto…)  e non è neanche noto se sia grazie a quella iniziativa  o meno la scoperta di irregolarità  amministrative che solo oggi hanno portato all’annullamento di licenze.
Infine, una parte dei proventi è destinata a pagare un FONDO PENSIONE INTEGRATIVO per n. 18 Vigili … Circostanza ammessa dal Codice della Strada ma non obbligatoria.
Ad esempio il Comune di Chiavari , pur avendo un bilancio florido non si avvale di questa opportunità prevista dal Codice della Strada … ma forse è proprio per quello che Chiavari ha mantenuto un bilancio florido…

Le strade di Lavagna non sono sicure. La segnaletica a terra è sbiadita. In troppi punti non si leggono più gli attraversamenti, le precedenze, la mezzeria. E mancano telecamere… tante telecamere.
angavaL chiede che quei soldi siano spesi per la sicurezza dei Cittadini e della Città!”
Lavagna, cimitero monumentale. Foto: Vittorio Zoppi.
I morti risorgeranno… E Lavagna?