Published On: Mar, Mag 22nd, 2018

A scuola di disegno per ritrarre il nostro Tigullio: progetto didattico dell’Economica

Per il prossimo anno scolastico (2018/2019) gli studenti delle Scuole Primarie di Chiavari avranno la possibilità di sperimentare una lezione speciale: passeggiare tra le vie ed i palazzi cittadini, cimentarsi nel disegno all’aperto per poi continuare l’attività confrontandosi con le diverse e rinomate opere che ritraggono scorci del paesaggio ligure e del Tigullio custodite presso la Società Economica.

E’ il progetto “A Scuola col museo. Paesaggi di mare. L’arte interpreta la riviera”, pensato da Raffaella Fontanarossa, Responsabile dei Musei dell’ ente morale chiavarese, e Maria Rocca, laureatasi all’Accademia di Belle Arti di Venezia, insegnante ed artista, curatrice dei progetti didattici del Museo Diocesano di Padova e collaboratrice con i musei di Perugia e Genova. Il progetto, il cui nome richiama la celebre attività didattica ideata dall’Accademia di Brera, rientra nell’ambito del programma “Luoghi della Cultura 2017”, finanziato da Fondazione Carige/Compagnia San Paolo, di cui l’Assessorato ai Beni Culturali della Società Economica di Chiavari è risultato vincitore con la proposta “Chiavari: luoghi, oggetti e territori”.

Come ci spiega Maria Rocca, “la riviera ligure da fine Settecento ha incantato viaggiatori ed artisti, che ci hanno lasciato testimonianze descrittive e visive del proprio contatto con questi territori. I musei della Società Economica annoverano tra le loro raccolte opere come i paesaggi di Paolo Rodocanachi e di Lino Perissinotti, che ritraggono scorci del Tigullio, per non parlare del corpus dei Diari pittorici di Alberto Salietti ed alcune soluzioni di Pier Luigi Lavagnino e Luiso Sturla“.

Attraverso l’osservazione di paesaggi urbani e naturali, dalla visuale unica del giardino di Villa Rocca, gli studenti potranno dare vita col disegno al proprio personale percorso di speculazione e conoscenza, per poi scoprire i lavori degli artisti che hanno ritratto i luoghi dove i bambini e ragazzi vivono. “Saranno utilizzate tecniche semplici, come la matita o la penna, ma che poi rielaborate possono dare tanti risultati diversi”, dice Maria Rocca. Il materiale prodotto dagli allievi verrà poi raccolto e rilegato in un quaderno d’artista individuale. I laboratori didattici sono offerti gratuitamente alle scuole che ne faranno richiesta(per info: Raffaella Fontanarossa Assessore ai Beni Culturali-Società Economica di Chiavari, 3393832095).

da sinistra: Maria Rocca, Francesco Bruzzo, Raffaella Fontanarossa, nella Sala Presidenziale della Società Economica

 

Molto soddisfatto e fiducioso il neo Presidente della Società Economica Francesco Bruzzo, che sottolinea come sia importante investire sui giovani, cioè sul nostro futuro, “coinvolgendoli in una attività didattica che faccia conoscere loro la ricchezza culturale del nostro territorio”.

Sempre giovani coloro che la Società Economica premierà il prossimo 8 giugno alle ore 10, consegnando le annuali Borse di Studio che da tempo conferisce. I vincitori sono oltre una ventina: studenti delle scuole di ogni ordine e grado, e dell’Università di Genova, di cui si si è coivnvolto il dipartimento di Scienze delle Formazione Primaria, sperando che in futuro se ne aggiungano altri.

“Il nostro impegno verso i giovani non è soltanto una dimostrazione dell’importanza che ha per noi stimolare in essi  la cultura, ma corrisponde alla nostra missione statutaria”, conclude il Presidente Bruzzo. Ovvero la promozione delle arti e dello sviluppo economico.