Published On: Ven, Dic 18th, 2015

A Sestri 106 telecamere e 15 km di fibra ottica. Individuato chi guida senza assicurazione o revisione, e chi passa col rosso. Un colpo digitale a ladri e criminali

Sestri Levante all’avanguardia nel controllo del territorio digitale: 106 telecamere (+100% in due anni) e 15 km di fibra ottica per collegare telecamere, Comune e forze di polizia. Di queste, 40 sono ad alta definizione.
Un programma integrato col Ministero dei Trasporti identifica in tempo reale la situazione legale di ogni auto, moto etc.
Non si sfugge più: basta una pattuglia posta a 200 metri da una telecamera perché venga fermato chi non è assicurato, o chi non ha fatto la revisione, chi ha rubato un veicolo. Il software individua anche le auto segnalate dalla polizia o dall’Interpol perché guidato da un criminale o terrorista.

Le auto o moto sono “scannerizzate” in tempo reale tramite un tablet in dotazione a vigili urbani e altre forze di polizia. Nessuno sfugge al controllo elettronico: sullo schermo si vedono tutti i veicoli in transito sotto ogni telecamera, e ognuno è individuato tramite la targa. Dei banner verdi o rossi indicano alle forze di polizia se il mezzo è ok per revisione, assicurazione etc. Colpire chi è privo di assicurazione diventa così molto facile.

Presto sarà attivata un’estensione del software che individuerà e colpirà tutti coloro che al semaforo passano col rosso (numerosissimi anche in Liguria, come sono incredibilmente numerosi coloro che sono privi di assicurazione. Dichiara l’assessore Enrico Pozzo: “E’ importante anche la possibilità di ricostruire ogni singolo incidente, colpendo chi magari danneggia una fiancata di un’auto posteggiata e se ne va. Giorni fa abbiamo potuto identificare un camion che nel corso di una manovra sbagliata aveva urtato contro un’auto“.

Per quanto riguarda il controllo della criminalità, la rete di telecamere -che è passata da 50 circa a 106 in due anni- è in grado di visualizzare perfettamente i volti, grazie alla fibra ottica dedicata, che a Sestri Levante è lunga 15 km. ed è in grado di trasmettere con 6 megapixel di definizione (l’individuazione delle targhe dei veicoli ha invece un software particolare).
Il controllo del territorio copre oggi gran parte del territorio comunale, a partire dai parchi (per la sicurezza di bambini e genitori). Le ultime telecamere sono state piazzate tra piazzetta Bellotti e la salita di vico del Bottone verso Punta Manara, uno splendido sentiero di trekking frequentato da turisti ed escursionisti che al suo inizio è spesso costellato di siringhe utilizzate dai consumatori di eroina ed altre droghe.

Telecamere per la sicurezza potranno essere installate anche dai condomini (a loro carico) le telecamere che punteranno sulle strade pubbliche di accesso agli edifici saranno gestite gratuitamente dal Comune, risolvendo così i limiti imposti dalla legge sulla privacy (Il Comune può gestire un data base di immagini, al contrario di un privato).

Le immagini delle telecamere pubbliche sono utilizzabili dalla magistratura come prova di un crimine.
A breve le telecamere saranno installate anche nella complicata zona di Manierta (colpita particolarmente da furti in abitazione), attorno alla stazione e alle scuole. Restano solo poche zone ancora non monitorate.

L’amministrazione ha indubbiamente compiuto un lavoro notevole, che dovrebbe garantire alla città un futuro migliore rispetto alla microcriminalità e alla legalità sulle strade. Il lavoro si è svolto in coordinamento tra il responsabile informatico Domenico Garibotto, gli assessori Calabrò e Pozzo, e la sindaca Valentina Ghio che precisa:
Il costo è stato sostenuto per intero dal Comune di Sestri levante. La Regione Liguria dovrebbe a breve dare degli incentivi per migliorare il controllo e la sicurezza, con dei fondi ad hoc che utilizzeremo per completare il notevole lavoro già effettuato“.
Se è vero che tutto ciò che succede negli spazi esterni della città è oggi videosorvegliato, è pur vero che ai cittadini onesti ciò importa poco. Per i disonesti invece arrivano tempi duri, almeno si spera.

telecamereTelecamere-rapallo-PICT0040

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>