Published On: Mar, Gen 14th, 2014

A Sestri Levante e nel Tigullio si riqualificheranno gli edifici pubblichi col contributo dell’ENEA

Il Comune di Sestri Levante, nell’ottica della prosecuzione degli interventi atti al continuo e progressivo miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici pubblici e privati, ha deliberato nella giunta del giorno 8 gennaio u.s., su proposta dell’assessore all’ambiente Paula Bongiorni, di aderire ad un progetto pilota basato sull’accordo nazionale tra ENEA UTEE e Tavolo EPB2. Il progetto, sostenuto dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile, presieduta da Edo Ronchi, prevede 10 cantieri in Italia per un bando sul Conto Termico. Uno di questi cantieri dovrebbe essere costituito da comuni del Tigullio riuniti in una unica gara. Ciascun comune dovrà procedere alla scelta degli edifici da qualificare energeticamente, alle diagnosi ed alla progettualità anche economico – finanziaria per la bancabilità. Il tutto a costo zero, perché sostenuto dalla Fondazione.
“Il progetto” dice l’assessora Bongiorni, “oltre alla evidente convenienza economica dell’avere edifici riqualificati senza dover spendere, ha anche l’indubbio vantaggio di collaborare con comuni vicini per un progetto di valenza nazionale che porterà il nostro lavoro a conoscenza di altre realtà e ci permetterà di sviluppare rapporti e relazioni”. Il progetto si inserisce nella strada già intrapresa dal Comune con l’adesione al Patto dei Sindaci ed ai progetti Famiglie salvaenergia, riferito all’anno scorso ed al bando per diagnosi gratuite per condomini nei
Comuni aderenti al Patto dei Sindaci.
Il Bando è consultabile all’indirizzo www.provincia.genova.it/pattosindaci

Tigullio mappa

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Rino ha detto:

    Tutto a costo zero. Poi si viene a sapere che chi se ne approfitta a destra e chi a sinistra. Ed il fantomatico costo a zero diventa milionario. Ma i soldi dei cittadini che strade prendono?

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>