Published On: Mar, Dic 6th, 2016

A Zoagli un premio per i bambini e uno per il migliore uliveto

Zoagli è una delle migliori perle del Tigullio, ma il turismo non è tutto: si deve pensare ai più piccoli, che rappresentano il futuro. Si deve anche valorizzare il duro lavoro nelle piane, dove gli uliveti sono una componente fondamentale del paesaggio e della ricchezza ambientale ed economica del territorio.
Ecco le ragioni della due giorni di premiazioni indette dal Comune di Zoagli: giovedì 15 dicembre e sabato 17 dicembre (ore 11).

Giovedi 15 nella Sala consiliare vi sarà la tradizionale festa dei bambini, con la premiazione nata in memoria dell’avvocato Vicini, il quale nel suo testamento ha inserito una clausola ereditaria con cui ha assegnato un fondo per i migliori allievi della scuola elementare. Il Comune di Zoagli, nel corso della mattinata, celebrerà la Natività con la presenza di Babbo Natale, che offrirà regali ai bambini.

Sabato 17 -sempre nel palazzo municipale- è prevista la premiazione del miglior uliveto nelle aree comunali. Ricordiamo che il Comune di Zoagli è molto esteso sulle colline delle frazioni (San Pietro di Rovereto, Semorile, Sant’Ambrogio). I tecnici agrari del concorso indetto da Coldiretti hanno visitato gli uliveti presenti nel territorio, stilando una classifica che valorizzerà i migliori coltivatori e incentiverà l’impegno per la crescita dell’intero comparto, contrastando il fenomeno dell’abbandono delle aree agricole.
Attraverso le splendide e imperdibili “creuze” che salgono verso San Pietro (foto) e altri siti dalla vista magnifica, anche gli ulivi diventano un monumento vivo ed eterno. Zoagli non è “soltanto” il suo mare, il borgo, la piazza e la sua passeggiata scavata negli scogli: è molto di più.

loc-san-pietro-zoagli

San Pietro di Rovereto (Zoagli) – Mapio.net pics

loc-risseu-zoagli