Published On: Gio, Dic 12th, 2019

A12, chiusura casello di Lavagna. Urge risolvere il caos in caso di incidenti

Sulla A12 Genova-Sestri Levante, per programmati lavori di manutenzione delle barriere antirumore, previsti in orario notturno, a ridotta circolazione di veicoli, nelle tre notti consecutive di lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 dicembre, sarà chiusa la stazione di Lavagna, in entrata verso Sestri Levante e in uscita per chi proviene da Genova, con orario 22:00-6:00.
In alternativa si consiglia di utilizzare la stazione autostradale di Chiavari.

Dopo l’ennesimo disastro dovuto a un incidente sulla A12, col conseguente riversamento del traffico tra Sestri Levante e Lavagna, è necessario cominciare a pensare a soluzioni per questo tipo di emergenze, invece di fare finta di niente.
Siamo in Italia, e quindi è fantascienza ciò che sarebbe normale, cioé la Gronda di Levante tra Casarza ligure (zona Bargonasco, che permetterebbe una vita migliore ai pendolari della val di Vara) e Serravalle per alleggerire il traffico merci. Ricordiamo che all’estero le autostrade hanno almeno 3 corsie, e la A12 sarebbe considerata una “semplice” strada a scorrimento veloce!!

Tuttavia, sarebbe almeno possibile predisporre dei punti di smistamento veloce del traffico da una carreggiata all’altra (con una sola corsia per senso di marcia), in modo da permettere a un dipendente autostradale in moto di deviare il traffico non sull’Aurelia (pensiamo a un incidente in un week end estivo!!), ma sull’altra carreggiata, e -diciamo- in non più di mezz’ora di blocco del traffico in una direzione di marcia.
Riusciremo almeno a evitare altri casi simili?
O ci vorranno 100 anni, e altri morti e disastri?