Published On: Gio, Lug 23rd, 2015

Accademia dei Sapori e Baie del Gusto inaugurano lo Shop dei prodotti agroalimentari locali

Ahi Pisa, vituperio de le genti
del bel paese là dove ‘l sì suona,
poi che i vicini a te punir son lenti,

muovasi la Capraia e la Gorgona…

Così Dante fa dire al Conte Ugolino, lasciato a morire di fame.

E più sotto:
Ahi Genovesi, uomini diversi
d’ogne costume e pien d’ogne magagna,
perché non siete voi del mondo spersi?

Sestri levante è quasi “odiata” dai suoi cittadini come la Pisa di Ugolino. Ma a differenza della vicenda narrata dal Sommo Dante Alighieri, Sestri Levante è anche amatissima dagli stessi che ne parlano male a ogni pie’ sospinto.
Forse perché, pur dopo anni di spinta e di fatica la città -nonostante venti spesso contrari e con polemiche infinite come il mare- riesce sempre miracolosamente a dare carne alle idee.

E’ il caso del progetto Baie del Gusto, nato in collaborazione tra l’Accademia dei Sapori, Mediaterraneo srl e il Comune di Sestri Levante. Qui a Tigullio News scrivevamo da anni -e progettavamo!- a proposito della necessità di mettere in rete e rendere disponibili per i turisti i cibi e i vini del Tigullio, con una rete che funzionasse soprattutto in e-commerce. Il progetto è ora attivato.
Marisa Bacigalupo (Strada del Castagno) e Marcello Massucco (Mediaterraneo) hanno convenuto su questo ulteriore passo in sede di presentazione del progetto Baie del Gusto che da oggi è attivo. Scrivevamo:

Per noi di Tigullio news questo percorso andrà completato (passo dopo passo, come ribadisce Marisa Bacigalupo) con lo sviluppo dell’ e-commerce dei prodotti enogastronomici del Levante. In questo modo si potrà orientare il nuovo sviluppo dell’agricoltura in Liguria, si otterrà promozione turistica all’estero attirando nuovi viaggiatori, e si farà vincere la Liguria, che resta una delle sedi migliori dove vivere, nonostante tutti i problemi. Da qui a un anno si capirà se questo punto di partenza sarà stato positivo.

Da oggi sono aperti gli splendidi spazi dell’ex Convento dell’Annunziata, affacciati sulla Baia del Silenzio, e finalmente il Convento sarà fruibile dai cittadini e dai turisti che potranno affacciarsi alla terrazza sud, dalla quale d’inverno di riesce a vedere la Corsica dal livello del mare. Dalle 16 fino a sera si potranno acquistare i prodotti a km. zero del Tigullio, incluse le acciughe sotto sale e quelli degli agriturismi dell’entroterra, da Castiglione chiavarese alla biologica val di Vara.
Al progetto collaborano chef come Alessandro Dentone (il quale ha preparato un sensazionale piatto a base di acciughe e gazpacho, per il quale daremo la ricetta ai lettori che faranno richiesta).

Alessandro Dentone, in collaborazione con la sua famiglia (che da sempre arma dei pescherecci per la lampara), proporrà per mercoledi prossimo una Festa dell’acciuga, cui parteciperà la trasmissione La Mela verde (Canale 5). Arriveranno le lampare davanti alla Annunziata, ci sarà una performance teatrale sulla pesca.

Non dimentichiamo in questi giorni di calura estiva, il cibo tipico dell’estate in Riviera: la Capponada ligure (altrimenti detta “Cundiggiun“).

complesso dell'annunziata sestri levante

sestri terrazza del fico

210x100_Invito_Inaugurazione_Accademia_Luglio_2015_T.indd

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>