Published On: Gio, Feb 7th, 2019

Agevolazioni fiscali per ristrutturazione e migliorie di Hotel e agriturismi

Il Tax Credit è un bonus nazionale (credito di imposta al 65% delle spese sostenute) rivolto ad alberghi, hotel e agriturismi, che prevede la possibilità di ottenere un’agevolazione fiscale, per ogni tipo di intervento migliorativo.

Soggetti beneficiari: 
– strutture che svolgono attività agrituristica
– strutture alberghiere: alberghi e alberghi diffusi, villaggi-albergo…

Le strutture ricettive devono essere esistenti dalla data del 1° gennaio 2012.

  • Sono considerati ammissibili i seguenti interventi:
  • – ristrutturazione edilizia:
  • – demolizione e ricostruzione della sagoma;
  • – ripristino di edifici eventualmente crollati o demoliti;
  • – sostituzione di serramenti interni;
  • – installazione di nuova pavimentazione o sostituzione della preesistente.
  • eliminazione delle barriere architettoniche:
  • – sostituzione di finiture (quali pavimenti, porte, infissi…);
  • – interventi di natura edilizia più rilevante;
  • – installazione di sistemi domotici atti a controllare infissi o schermature solari,
  • – sistemi e tecnologie volti alla facilitazione della comunicazione;
  • – azioni di incremento dell’efficienza energetica;
  • – installazione di impianti fotovoltaici e schermature solari;
  • – coibentazione degli immobili;
  • – realizzazione di impianti elettrici, termici, e idraulici finalizzati alla riduzione del consumo energetico.
  • – interventi relativi all’adozione di misure antisismiche:
  • – valutazione della classe di rischio;
  • – progettazione degli interventi;
  • – interventi di tipo locale;
  • – interventi di miglioramento del comportamento sismico.
  • – mobili e componenti d’arredo (a condizione che il beneficiario non ceda a terzi):
  • – rifacimento o sostituzione di cucine o di attrezzature professionali per la ristorazione, quali, anche, apparecchiature di cottura, forni, armadi frigoriferi e congelatori, macchine per la preparazione dinamica, etc;
  • – acquisto di mobili e complementi d’arredo da interno e da esterno, ossia tavoli, scrivanie, sedute imbottite e altri manufatti imbottiti, ecc;
  • – spese per mobili fissi come: bagno, pareti e cabine doccia, cucine componibili, boiserie, pareti interne mobili, apparecchiature di illuminazione;
  • – acquisto di pavimentazioni di sicurezza;
  • – arredi e strumentazioni per la realizzazione di centri benessere ubicati all’interno delle strutture ricettive.

Agevolazione
Lo sconto fiscale è rivolto ai beneficiari che nel corso del 2018 hanno effettuato interventi di ristrutturazione edile negli immobili destinati alla loro attività, e si sostanzia in un credito d’imposta pari al 65% delle spese ritenute ammissibili.

Modalità di utilizzo del bonus
Il bonus è ripartito in due quote annuali di pari importo e può essere utilizzato a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in cui gli interventi sono stati realizzati.
Per chiarimenti è disponibile il consulente Sandro Biasotti, tel: 393/9388053

Apprendistato: finanziamenti dalla Regione Liguria