Published On: Ven, Ott 13th, 2017

Agevolazioni per gli ingressi al Museo di Sestri. Una domenica al mese gratis

Dopo aver rinnovato la sezione archeologica, con l’esposizione del cippo confinario di epoca romana ritrovato sul monte Ramaceto,  di reperti neolitici provenienti dallo scavo del sito di San Nicolao  e di un’anfora romana ritrovata nelle acque di Sestri, presentati al pubblico lo scorso 4 ottobre, il MuSel annuncia un’altra novità: l’ integrazione del proprio tariffario con nuove proposte rivolte ai ragazzi e al mondo della scuola. In particolare, l’ingresso agevolato a 3 euro è esteso fino ai 18 anni e sarà applicato anche per tutti gli studenti universitari. Gli insegnanti avranno diritto alla gratuità. L’ingresso libero sarà esteso ai gruppi scolastici e ai centri di aggregazione per minori, con sede a Sestri Levante, in visita libera.
Ogni prima domenica del mese il museo è aperto a tutti gratuitamente.

La scelta, nello spirito della “rivoluzione tariffaria” operata per i musei statali dal ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini,  è stata determinata dalla volontà di favorire l’accesso al museo  da parte dei giovani  e del mondo della scuola che potranno in questo modo usufruire di dispositivi multimediali e interattivi per conoscere le vicende dell’uomo preistorico insediato nei nostri territori, ma anche la storia della nostra città, Sestri Levante, dalla nascita alla grande industrializzazione.

Un MuSel sempre in movimento e sempre più aperto al pubblico di ogni fascia d’età, come dimostrano i laboratori didattici per bambini, i cicli di conferenze, le presentazioni di libri e il recente successo della Giornata nazionale delle Famiglie al Museo.
A breve sarà presentato il programma di eventi che accompagnerà il MuSel fino al 2018.