Published On: Mer, Feb 20th, 2013

Aimeri: domani a Rapallo i vertici aziendali, tra stipendi versati e picchetto dei lavoratori

25/01/2013 Protesta lavoratori Aimeri Comune RapalloRAPALLO. “Gli stipendi sono stati versati” è quanto hanno garantito telefonicamente i responsabili di Aimeri al Comune e alle sigle sindacali che rappresentano buona parte dei dipendenti cittadini. Così, dopo due giorni di agitazione ed assemblee sindacali durante i quali sono stati garantiti esclusivamente i servizi minimi, la raccolta rifiuti dovrebbe tornare gradualmente alla normalità.

Il condizionale è d’obbligo perché i dipendenti, che nel frattempo hanno inviato al Prefetto la richiesta di un incontro urgente, avevano indetto per domani un picchetto in Piazza delle Nazioni dove, in mattinata, giungeranno a colloquio  con il Sindaco Giorgio Costa e con l’Assessore all’Ambiente e Servizi ecologici Paolo Iantorno (fissato da alcune settimane) il presidente nazionale di Aimeri ambiente Giovanni Roggero e i rappresentanti locali della società. Ancor prima si riuniranno in Municipio, per concordare una strategia comune, alcuni dei Sindaci del Tigullio (Camogli, Rapallo, Zoagli, Sestri Levante, Casarza Ligure, Moneglia e Castiglione Chiavarese) che hanno affidato il servizio di raccolta alla società del Gruppo Biancamano s.p.a.

Gli stipendi di gennaio ancora non figurano nei conti bancari dei 50 dipendenti rapallesi. Una situazione incresciosa visto che venerdì scorso erano giunte dall’azienda rassicurazioni sulla puntualità dei versamenti. Ricevute alla mano, sembrerebbe che i bonifici degli emolumenti siano stati emessi oggi pomeriggio anche se difficilmente sarà accreditata la valuta entro domani mattina. Resta quindi da capire come si comporteranno i dipendenti dopo le vane promesse ricevute venerdì scorso. Di certo, in una situazione già delicata, fornire garanzie per poi non mantenerle non aiuta a distendere gli animi dei lavoratori. “Il nostro auspicio è che i dipendenti comprendano la situazione e decidano di tornare regolarmente al lavoro – dichiara l’Assessore preposto Paolo Iantorno – noi vigileremo sulle operazioni bancarie e faremo tutto ciò che sarà possibile per tutelare il futuro dei lavoratori ed il servizio raccolta rifiuti della nostra città”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>