Published On: Mar, Feb 19th, 2013

Aimeri non paga, stop a raccolta rifiuti nel Tigullio, cassonetti pieni, Napoli si avvicina?

Dopo l’allarme nei giorni scorsi a Rapallo e quello dei 4 Comuni tra Sestri Levante e Moneglia, è arrivato puntuale lo stop ai pagamenti di gennaio. Aimeri è in crisi finanziaria, a causa di problemi intrinseci e dei mancati pagamenti da parte dei comuni in difficoltà (nel Sud e non solo). Risultato la azienda più importante nel settore della raccolta dei rifiuti urbani rischia di portare il servizio al suo grado zero, in mezza Italia come nel Tigullio.

Dopo questo ennesimo ritardo è infatti scattato lo sciopero sindacale già preannunciato. Il risultato è che i cassonetti resteranno pieni in molti comuni del Tigullio, da Rapallo a Sestri a Casarza a Moneglia.
Ma mentre a Sestri Levante la spazzatura umida (indifferenziata) viene raccolta direttamente dal comune, mentre Aimeri provvede solo alla raccolta dei rifiuti differenziati, altrove avere dei cassonetti pieni significa trovarsi di fronte a problemi igienici seri, anche se non siamo in estate.
Il rischio, l’incubo è di trovarsi di fronte a una situazione “napoletana”. In realtà tale rischio è lontano: vi sono i mezzi di risolvere la questione anche senza Aimeri, visto che le discariche ci sono (Sestri ne ha una, gli altri comuni utilizzano quella di Scarpino).

Inoltre il sindacato garantisce i servizi essenziali (quindi niente problemi per la salute), anche se procederà “a oltranza”.
Va anche detto che Aimeri potrebbe già avviato il pagamento degli stipendi tramite bonifici bancari.
Ma certo ci sarà da sperare in qualche miracolo prima di risolvere questa situazione.
A Sestri Levante, per il prossimo 9 marzo, l’Associazione Sestri2023 organizza un incontro pubblico sui temi della raccolta dei rifiuti urbani, del loro utilizzo, della pulizia e del decoro urbani.
Aimeri ecocentro poggiolino rapallo

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>