Published On: Ven, Feb 22nd, 2013

Aimeri: riprende il servizio nel Tigullio. Confermato sciopero regionale del 18 marzo

SONY DSCRAPALLO. Una buona notizia per i cittadini dei Comuni serviti da Aimeri Ambiente: i 96 dipendenti del Tigullio sono rientrati puntualmente al lavoro sin dalle prime ore del mattino. Stamane inoltre sono stati accreditati gli stipendi dei  53 lavoratori rapallesi mentre i colleghi della Val Petronio dovranno pazientare qualche giorno.

Uomini e mezzi sono ora impegnati in un incessante tour de force per smaltire, nel più breve tempo possibile, i cumuli di rifiuti che hanno invaso la città dalle periferie al cuore del centro storico e tornare gradualmente alla normalità.

“Nella tarda serata di ieri siamo stati contattati dal Prefetto di Genova Dott. Giovanni Balsamo – spiega Carmine Lechiara (vedi foto), rappresentante funzione pubblica Cgil – il quale ci ha fatto notare alcuni aspetti legali che avrebbero potuto produrre una denuncia per interruzione di pubblico servizio”. Allarme rientrato, ma lo stato di agitazione e preoccupazione dei lavoratori permane, sia sul fronte stipendi che per il rischio di vedersi comminare dall’azienda sanzioni disciplinari di natura pecuniaria.

Aimeri protesta lavoratori in comune

Il prossimo 27 febbraio i Sindacati incontreranno il Dott. Balsamo per dirimere la pesante situazione che si è venuta a creare in azienda a seguito dei mancati o ritardati pagamenti degli stipendi. “Il Prefetto – scrivono in un comunicato congiunto le sigle sindacaliha garantito il Suo impegno ad una mediazione che porti all’apertura di un tavolo di confronto al quale dovranno sedere i rappresentanti dei lavoratori e l’Azienda”.

“A marzo rischiamo di trovarci nelle stesse condizioni” prosegue Lechiara che conferma la convocazione di uno sciopero regionale di tutti i dipendenti Aimeri per lunedì 18 marzo p.v. (di cui sarà diramata comunicazione ufficiale nelle prossime ore).

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>