Published On: Mar, Ago 22nd, 2017

Al via la 33ma Expo Fontanabuona Tigullio (24-27 agosto)

Parcheggio ampio, ingresso libero, spazi piacevoli e occasioni negli stand della 33ma Expo della Fontanabuona.
L’inaugurazione è prevista giovedi 24 dalle ore 10:30 a cura del Comune di San Colombano Certenoli.
Ampio il programma delle 4 giornate di Expo. Si va dalla produzione agricola biologica (nocciole etc.), allo sport, alla fotografia, alle proposte enogastronomiche.

Nella sede del Lascito Cuneo di Calvari, in occasione della 33^ Expò Fontanabuona, vengono allestite alcune mostre:

– nella sala superiore la mostra “Dialogare con l’ardesia. Le sculture di Pietro Burzi” (che avrà   un addentellato nella vicina Casa Sartù con l’iniziativa “Di pietra e di filo”);

– nella sala a piano strada e nell’ingresso la mostra “Un percorso di Fede nel Levante ligure”, curata da Fabio Galli e da altri soci del Circolo Filatelico-numismatico Chiavarese per   illustrare interessanti testimonianze della religiosità popolare sul nostro territorio  (anche   questa mostra avrà un addentellato: nella Cappella di San Lorenzo venti pannelli illustrati rievocheranno i “400 anni della Madonna dell’Orto”);

– nei fondi, dove c’è il Museo delle memorie locali, e nel sottoportico del cortile esterno, l’esposizione dei quadri realizzati in questi giorni da una ventina di giovani pittori di Chiavari e dintorni che hanno aderito all’iniziativa  “Aspetti e colori della Fontanabuona” organizzata dal Lascito Cuneo e dalla Pro Loco col patrocinio del Comune di S. Colombano.

Anche se l’Expò avrà inizio giovedì 24, le mostre nell’edificio del Lascito Cuneo  sono già state aperte Sabato 19, Da domenica 20 a mercoledì 23 le mostre si potranno visitare tra le 17 e le 21. Da giovedì 24 a domenica 27, durante l’Expò, osserveranno invece l’orario 10,30-12,30 e 15,30-23.

Un’altra iniziativa, realizzata in collaborazione con il Cineforum di Cicagna, è la presentazione, nel giardino del Lascito Cuneo, alle ore 18 di venerdì 25, dell’interessante libro di Massimo Angelini “Ecologia della parola”.  In questa occasione interverranno un piffero e una fisarmonica (Claudio Cacco e Fabio Paveto) per rievocare le antiche e briose musiche dell’Appennino.  Alle 19,30 i suonatori si sposteranno fra gli stand della Pro Loco in San Lorenzo, dove Riccardo Pagliettini organizzerà una dimostrazione delle tradizionali danze del territorio montano delle “4 Province”.  Quindi  proseguiranno lungo il sentiero di via Patrania per concludere la serata fra gli stand dell’Expò.

 Ai visitatori delle mostre sarà distribuito il nuovo “quaderno” “L’ardesia della Fontanabuona e le sculture di Pietro Burzi”.  E’ questa la ventesima  delle pubblicazioni realizzate dal Lascito Cuneo dal 2004 a oggi.  Dal 2012 con le tessere dei Cavalieri dell’Asino d’Oro e le offerte della “bottiglia della generosità”!  In questo “quaderno” viene ricordato un grande studioso fontanino, Marco Porcella,  riproponendo un suo lavoro poco noto sull’ardesia.