Published On: Lun, Ago 4th, 2014

Al via la revisione del Piano Urbanistico: partecipazione dei cittadini; stop costruzioni; porto

Inizia il percorso di aggiornamento del Piano Urbanistico Comunale, necessario per intercettare le nuove necessità emergenti dalla società sestrese e dare risposte efficaci.
La partecipazione pubblica avrà un grande significato nel processo di revisione del PUC e uno specifico ruolo nel tracciare più puntuali e mirati indirizzi per il progetto di un territorio articolato, complesso e ricco di relazioni come il nostro.

Sarà l’occasione per ridefinire una relazione tra cittadini e pubblica amministrazione più consona a una società plurale e complessa. Il tutto sarà -si spera- modellato sulle public policy delle democrazie avanzate, e non sul principio del “mugugno” politico [Nota 1].
Non chiedetevi cosa l’America può fare per voi, fate voi direttamente qualcosa per l’America, come diceva J.F. Kennedy.

I passaggi del processo di compartecipazione al PUC saranno:

1. la messa a disposizione di tutti (attraverso un sito dedicato) dei dati, delle ipotesi progettuali, delle proposte e suggerimenti dei cittadini).

2. La costituzione di un Ufficio di Piano presso l’Ufficio tecnico, che comprenderà tutto il personale del Comune (a partire dall’architetto Luisa Stefani, all’arch. Muratore, i geometri Razzetti e Montanari, l’ing. Fresia…) e il gruppo Mhc progetto territorio: formato da otto architetti urbanisti, uno spin-off accademico dell’università di Firenze con la missione della condivisione dei processi urbanistici tra esperti, amministratori e cittadini. I processi partecipativi sono diffusi dagli anni ’50 negli USA, UK e Australia-Nuova Zelanda. La base di MHC è in Toscana, ma la start-up -oltre che a Sestri Levante, è attiva anche in altre nazioni, a partire da El Salvador in America centrale.

L’Ufficio di Piano è un gruppo di lavoro che si interfaccia con i cittadini, con un orario al pubblico (in estate Lunedi e giovedi dalle 9 alle 12). I referenti sono due esperti che in sede di Conferenza stampa si sono dimostrati tali (e non solo: sono anche dotati di un sostrato culturale, il che non guasta, in una nazione troppo spesso governata dalla idiotocrazia). Si tratta dell’architetto e urbanista Roberto Vezzosi, membro dell’Istituto nazionale di Urbanistica e di MHC, e del geologo F. P. Nicoletti, che è procuratore speciale di Ambiente Italia Srl (gestirà parte della VAS, la Valutazione Ambientale).

3. I nodi più importanti secondo noi sono: la viabilità e le infrastrutture necessarie. Con la soluzione dell’ingorgo continuo tra piazza della Repubblica e Sant’Anna (si spera nell’abbattimento del rudere che è stato burocratizzato dalla Sovrintendenza, e in successive realizzazioni). Si dovrebbe spingere con altri comuni verso la realizzazione della Gronda di Levante fino a Casarza ligure, che alleggerirebbe il traffico pesante e farebbe della A12 un’autostrada PER cittadini e turisti. Si dovrebbe evitare la chiusura del tratto di Aurelia di via Fascie, coprendolo in superficie e realizzando dei piccoli ponti per scavalcarlo e rendere omogenee le due parti del nuovo parco Mandela. La chiusura rischia di creare ingorghi anche a levante della città: inoltre, quando l’autostrada viene interrotta per incidenti (com’è avvenuto stamani), il traffico non potrebbe scorrere attraverso la nuova strada del Parco…
Circa la connotazione dello skyline urbano, è bene finirla con i palazzacci stile periferia di Milano (anche quelli in costruzione a Pila ci sembrano parte di quella cultura).

4. Un altro importante nodo, come ha confermato la sindaca Valentina Ghio, sarà affrontato (finalmente): il porto. Si parla del conferimento di un incarico professionale a uno studio specializzato. Ovviamente non ci saranno le parti in cemento previste dai progetti precedenti, respinti da referendum popolare.

Nota 1.

–          Sindrome nazionale: cercare sempre il colpevole e mai la soluzione. Variante: impiccare la soluzione e lasciare libero il colpevole.

–          Il più alto esercizio della virtù si esercita nel governo della cosa pubblica (Cicerone, De Republica I).

puc

puc 2

Displaying 7 Comments
Have Your Say
  1. Giuppino ha detto:

    Possibile che nessun giornalista chieda: quanto ci costano le consulenze?
    Vorrei ricordare, dirigenti in comune, Chioggia,caridi,nebbia,Stefani e fresia.
    Stipendi medi dei primi 4, 70/80 mila euro.
    Dirigenti assimilati, Ciaragioli,Montanari.

    6 stipendi di lusso e abbiamo bisogno di consulenze? Ma dalla corte dei conti nessuno vigila?

  2. Gatto nero ha detto:

    Anna,e di cosa devono vergognarsi? Non si sono vergognati quando hanno fatto i comodi loro. Proprio adesso? E’ facile chiedere il parere dei cittadini,così se ne lavano le mani,come un certo personaggio storico. Se poi i cittadini,dei quali invocano il benestare,sono come quelli che hanno votato,Dio ce ne scampi e liberi! Comunque vedremo in primo piano sempre il PUC,per far costruire gli amici e gli amici degli amici,da tutte le parti,anche vicino alle aree esondabili. Ma questo non ha importanza,visto come regge bene il territorio,del quale a nessuno importa! Per esempio: Legambiente essendo uno dei loro,tace.

  3. ANNA ha detto:

    VERGOGNATEVI!!!!CHIEDETE LA COLLABORAZIONE DEI CITTADINI???MA PER PIACERE!!! PERCHE’ NON AVETE IL CORAGGIO DI PUBBLICARE COME PERSEGUITATE I CITTADINI???E TUTTI I VOSTRI LOSCHI GIRI POLITICI???COMPLIMENTI AL SINDACO GHIO!!!!

  4. L'ase ha detto:

    Scusate ma mi viene da ridere. Dopo che hanno fatto e disfatto,come padroni assoluti del territorio,ora chiedono aiuto ai cittadini ai fini del PUC. Dopo che si é costruito in ogni dove,ora demandano collaborazione al popolo,così se ne lavano le mani,e la colpa delle decisioni ricadrà su questi ignari o consenzienti (se di parte)individui. Continuate pure sulla vostra strada e vedrete che le fesserie che farete, alla fine verranno tutte a galla! Ne sono certo,perché c’é gente che non vede al di là del proprio naso. Come del resto e già stato dimostrato con le varie decisioni prese!

  5. Giuppino ha detto:

    Mykros! la sua domanda sarebbe legittima in un paese dove la libertà di stampa non occuperebbe in classifica il 49esimo posto al mondo…..ergo, non a caso!!

  6. Mykros ha detto:

    Hanno detto quanto costeranno ai cittadini sestresi tutte le consulenze?

  7. L'ase ha detto:

    Lasciate stare non é cosa per voi! A forza di fare PUC stiamo Rapallizzando Sestri. Proprio ora,che siamo al quinto posto,in Italia,per la Baia del Silenzio (secondo Tripadvisor),certo per come é tenuta non lo merita di sicuro. Ma restando tra noi,se non tira vento ed il depuratore funziona (chiamarlo rotostaccio é meglio),la spiaggia é vivibile,altrimenti!

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>