Published On: Lun, Giu 8th, 2020

Allerta gialla in Liguria. Bene per la campagna (se non c’è grandine o vento forte)

IN Liguria -con l’eccezione della zona più a Ponente (ovvero la ZONA A Ventimiglia-Imperia) allerta gialla che scatterà alle 00.00 DI MARTEDI’ 9 GIUGNO per concludersi alle 12.00 sempre di MARTEDI’ 9 GIUGNO

Tra la serata di domenica 7 e la notte, forti fenomeni temporaleschi si sono registrati in particolare sul settore centrale della regione. Dalla mezzanotte queste le cumulate più elevate: Genova Begato (stazione comunale) 61.2 millimetri, Pontedecimo 53.4, Genova Geirato 49. Sulle 24 ore (fino alle 8 di oggi), 203 millimetri sono caduti a Isoverde (Campomorone), 190 a Genova Pontedecimo, 180 a Monte Pennello (Genova), 176 a Mele (Genova) 135 a Campo Ligure (Genova). Le cumulate orarie massime: 77 millimetri a Genova Pontedecimo, 74 a Campo Ligure.

Dalla serata di lunedì 8 giugno, le condizioni meteo saranno nuovamente in peggioramento sulla nostra regione. Torneranno, dunque, le piogge, con i fenomeni che diverranno più intensi tra la tarda serata e le prime ore della notte; l’accentuazione dell’instabilità favorirà rovesci e temporali anche forti, più probabili sul settore centrale della regione. Questa fase instabile che sta caratterizzando in Liguria, la prima decade dell’estate meteorologica 2020, sembra destinata a proseguire anche nella giornata di dopodomani, mercoledì 9 giugno.

Ecco l’Avviso meteorologico Arpal, il prodotto che descrive i fenomeni meteo più intensi previsti per oggi, domani e dopodomani:

LUNEDI’ 8 GIUGNO: la formazione di un minimo chiuso in quota in lento movimento verso Est mantiene condizioni di instabilità associate a piogge sparse di intensità generalmente debole o moderata, più probabili nell’interno e sui versanti padani. Bassa probabilità di temporali forti con possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche o di piccoli canali/rii. Possibili danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti.

MARTEDI’ 9 GIUGNO: la Liguria continua a trovarsi nell’occlusione di un sistema frontale con minimo al suolo centrato sul Golfo. Il richiamo di correnti umide e instabili dai quadranti meridionali determina un ulteriore aumento dell’instabilità con alta probabilità di temporali forti, soprattutto sul settore centrale della regione.

MERCOLEDI’ 10 GIUGNO: permane una circolazione depressionaria sul Mar Ligure in lento spostamento verso Est nel corso della giornata. Si attendono piogge diffuse soprattutto su BCDE con maggior persistenza dei fenomeni su C dove le cumulate risulteranno significative. Possibili fenomeni temporaleschi localmente forti.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:
• A – Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa
• B – Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno
• C – Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla
• D – Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida
• E – Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia