Published On: Mer, Set 26th, 2018

Allerta incendi in Liguria: attenti alle sigarette gettate dal finestrino

Mentre continua il devastante incendio che ha colpito il monte Serra in provincia di Pisa, con 700 sfollati, quasi 1000 ettari di bosco andati in fumo, 10.000 ulivi distrutti, deve salire al massimo l’allerta incendi anche in Liguria, dove i boschi sono molto secchi e dove la tramontana rende molto delicata la situazione.
L’allarme è scattato sabato 22 settembre su tutto il territorio della Regione Liguria. Il provvedimento è stato adottato dalla Regione su indicazione della Direzione regionale dei Vigili del Fuoco.
Il punto è cosa fare al di là dell’allarme ufficiale.

In Toscana i giornali parlano di Monte Serra sostenendo che l’incendio sarebbe -“con tutta probabilità doloso“. Peccato che poi non ci siano prove. E allora vale quanto scriviamo da decenni: che dare la colpa ai “piromani” è un ottimo modo per non preoccuparsi mai di:
a) prevenzione; b) educazione stradale (le sigarette gettate dai finestrini delle auto, o da moto o biciclette, soprattutto quando c’è vento in un periodo siccitoso, sono la principale causa di incendi. Senza dimenticare chi va a piedi); c) di stabilire un efficace sistema di allarme, come si fa per le alluvioni, in collaborazione con Protezione civile e polizie (nei giorni di allerta, si devono presidiare le strade in zone verdi, così da dare il segno della presenza di controlli; d) di inasprire ulteriormente le pene per gli incendi colposi.
 

Incendi tra Riva e Moneglia