Published On: Gio, Dic 19th, 2019

Allerta rossa in Liguria, nel Tigullio dalle 12 alle 24 di venerdi 20 dicembre

Pioggia, forte vento da sud e forte mareggiata. Questo il quadro dell’allerta rossa prevista per il 20 dicembre in tutta la Liguria, anche se con orari e modalità diversi.

PONENTE DELLA REGIONE (ZONA A): GIALLA DALLE 6 ALLE 8 DI DOMANI, VENERDÌ 20 DICEMBRE (solo bacini piccoli e medi); POI ROSSA DALLE 8 ALLE 21 E ARANCIONE DALLE 21 ALLE 24 (tutti i bacini)

CENTRO PONENTE (ZONE B D): GIALLA DALLE 21 DI OGGI, GIOVEDÌ 19 DICEMBRE ALLE 8 DI DOMANI, VENERDÌ 20 DICEMBRE; POI ROSSA DALLE 8 ALLE 21 E ARANCIONE DALLE 21 ALLE 24 (tutti i bacini)

CENTRO LEVANTE (ZONE C E): GIALLA DALLE 21 DI OGGI, GIOVEDÌ 19 DICEMBRE ALLE 12 DI DOMANI, VENERDÌ 20 DICEMBRE (bacini piccoli e medi). POI ROSSA DALLE 12 ALLE 24 (tutti i bacini)

Anche se le piogge non sono mai del tutto cessate (nelle ultime 24 ore Poggio Fearza, nell’imperiese, ha raccolto 23.6 millimetri, Calizzano, nel savonese, 19.4) da questa sera e soprattutto dalla prossima notte precipitazioni interesseranno tutto il territorio regionale. Nella serata di oggi, giovedì 19, saranno possibili rovesci e locali temporali anche forti in particolare sul centro Levante; poi, dalle prime ore del mattino, l’arrivo di un sistema frontale provocherà precipitazioni diffuse in rapida intensificazione con cumulate fino a molto elevate e temporali forti e organizzati, in particolare dalle ore centrali. Queste precipitazioni potranno determinare innalzamenti significativi dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua con associate criticità diffuse su tutto il territorio regionale. Attenzione andrà posta ai venti che rinforzeranno fino a burrasca o burrasca forte dai quadranti meridionali e alle mareggiate intense su tutte le coste per onda da Sud/Sud-Est in rotazione a Sud-Ovest. I fenomeni inizieranno gradualmente ad attenuarsi a partire da Ponente, dal tardo pomeriggio di venerdì anche se risposte idrologiche, in particolare a Levante, potranno verificarsi fino alle prime ore di sabato. Dopo una breve pausa, un nuovo, veloce passaggio perturbato è atteso in transito sul centro Levante, tra la serata di sabato e le prime ore di domenica.

Dettaglio:

GIOVEDÌ 19 DICEMBRE: deboli precipitazioni sparse in particolare su ABD, in temporanea attenuazione nelle ore centrali e pomeridiane. Dalla sera un richiamo prefrontale di aria umida nei bassi strati da Sud-Est determina un aumento dell’instabilità su B, parte occidentale di C ed E e parte orientale di D con probabili rovesci o temporali localmente forti. Venti settentrionali localmente forti (40-50 km/h) su ABD, in rotazione e rinforzo da Sud-Est su C in serata.

VENERDÌ 20 DICEMBRE: il transito di un intenso sistema frontale determina fin dal mattino piogge diffuse di intensità forte o molto forte con cumulate fino a molto elevate. Probabili rovesci/temporali specie dalle ore centrali con alta probabilità di temporali forti e organizzati. Esaurimento dei fenomeni dalla serata a partire da Ponente. Venti meridionali fino a burrasca forte nel pomeriggio con possibili raffiche fino a 100 km/h sulla costa, anche oltre 150 km/h sui crinali più esposti. Mare in aumento a molto agitato con mareggiate intense specie su AB.

SABATO 21 DICEMBRE: residue precipitazioni nelle prime ore su CE in particolare sui rilievi. In serata l’ingresso di una nuova struttura frontale determina un aumento dell’instabilità con precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio/temporale su Centro-Levante e cumulate significative su CE. Bassa probabilità di temporali forti su BCE. Venti forti (50-60 km/h) e rafficati meridionali su AC, localmente forti (40-50 km/h) su B in rotazione dai quadranti settentrionali in serata. Mare agitato con mareggiate residue su BC in temporanea scaduta.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:
A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa;
B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno;
C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla;
D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida;
E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia.