Published On: Mer, Nov 12th, 2014

Alluvione a Chiavari: rimborsi sui danni subìti da cittadini e commercianti

Il Comune di Chiavari precisa che le domande sui rimborsi potranno essere gestite da lunedi prossimo. Comunica il sindaco Levaggi: “A seguito delle numerose richieste di informazioni pervenute in merito all’iter da seguire per il risarcimento danni a seguito dell’evento alluvionale,  informiamo i cittadini che tutti gli uffici sono attualmente impegnati nella gestione dell’emergenza, non è quindi possibile, in questo momento, presentare domanda. A partire da lunedì 17 novembre verrà attivato un ufficio apposito presso la sede comunale al quale i cittadini potranno rivolgersi. Ricordiamo che c’è tempo 30 giorni per presentare  domanda, che andrà formulata su appositi moduli consegnati dall’ufficio che verrà predisposto e corredata, possibilmente, da immagini fotografiche atte a documentare con la maggior precisione possibile il danno subito”.

L’Ascom di Chiavari invece comunica quanto segue:

ALLUVIONE – INDICAZIONI OPERATIVE

  A seguito degli eccezionali e drammatici eventi atmosferici che hanno colpito le imprese, consigliamo vivamente di:

 EFFETTUARE FOTOGRAFIE DEI DANNI SUBITI;

DISTRUZIONE SCRITTURE CONTABILI – In caso di distruzione di scritture contabili, effettuare denuncia alla locale stazione dei Carabinieri/Polizia da cui emergano sia le circostanze che hanno prodotto il danno e sia il dettaglio dei documenti e delle scritture contabili che sono andati persi e/o distrutti. In caso di perdita e/o distruzione di documenti (ES: fatture attive e passive, estratti/conto bancari, ccc…) è necessario contattare gli interlocutori (fornitori, clienti, banche, ecc…) per reperire le copie necessarie. Infatti, la sentenza della Corte di Cassazione n. 10238/97 stabilisce che l’onere di provare quanto affermato circa la distruzione in questione è in capo al contribuente;

DISTRUZIONE DI MERCE – Inviare all’Agenzia delle Entrate competente una apposita autocertificazione ai sensi dell’art. 2 terzo comma D.P.R. 441/97 (ved. allegata dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà – 1 – per comunicare l’eventuale distruzione di merce da autenticare con “data certa” presso gli uffici postali. (Raccomandiamo di tenere fotocopia della certificazione con l’apposizione della data certa in originale).

CHIUSURA ATTIVITA’ – Coloro che hanno il negozio inagibile possono fare una comunicazione al Comune di Chiavari, indicando il periodo stimato di chiusura dell’attività ed inviare tale comunicazione al Comune di Chiavari – ALL.  2 –

 Si usa il MODELLO E per la segnalazione dei danni causati alle attività produttive da eventi calamitosi o catastrofici riconosciuti dalla Regione Liguria, che deve essere trasmesso alla Camera di Commercio di Genova entro 30 giorni dall’evento secondo una delle seguenti modalità:

  • via posta: Camera di Commercio di Genova – Via Garibaldi 4 – 16124 Genova (fa fede il timbro postale di partenza) o con consegna a mano presso gli uffici CCIAA di Via Garibaldi 4 dalle 8.30 alle 11.45.
  • tramite fax (010 2704343) o PEC genova@ge.legalmail.camcom.it firmata digitalmente dal titolare/legale rappresentante (fa fede la data di partenza)

 PERIZIA DANNI SUBITI – Nel caso si rendesse necessario effettuare perizia dei danni subiti contattare l’Ascom.

A BREVE ASCOM CHIAVARI PROVVEDERA’ A RICHIEDERE  al COMUNE DI CHIAVARI quanto segue:

SOSPENSIONE TRIBUTI

Richiesta della possibilità per  coloro che hanno subito danni a seguito degli eventi alluvionali di poter richiedere, previa presentazione la sospensione dei pagamenti IMU,TASI,TARI e COSAP sino a data da concordare

VENDITE SPECIALI – stiamo contattando  i competenti Assessorati affinché si possano effettuare vendite promozionali di merce danneggiata.

Negozio inn via Entella

Negozio in via Entella

Negozi Corso Millo

Negozi Corso Millo

libreria mondadori carruggio

negozio corso Millo

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>