Published On: Ven, Mar 23rd, 2012

“Altri mondi”, l’arte astratta di Marcenaro e Sesta al Cantiere Mat

SESTRI LEVANTE. Due artisti sestrini che si incontrano sulla linea dell’astratto. Monica Marcenaro e Andrea Sesta esplorano Altri mondi, quelli di ognuno di noi, interiori e personali, mondi oltre il figurativo, attraverso una serie di raffigurazioni pittoriche e fotografiche che saranno esposte nei locali del cantiere Mat, nel palazzo Negrotto Cambiaso di via Portobello 2, dal 25 marzo al 22 aprile. Con diverse tecniche pittoriche gli artisti condurranno i visitatori nei luoghi della mente e del cuore; in apparenza astratti, le tele ed i disegni riveleranno paesaggi lontani invisibili ad un primo sguardo ma percepibili dopo una attenta visione: un dramma interiore raccontato con i lavori pittorici e fotografici di Marcenaro e Sesta. “Il significato sta proprio nell’andare a cercare un mondo che non è visibile a prima vista, ma si può percepire dopo, accorgendosi che sotto forme e pennellate si celano paesaggi immaginari, un mondo totalmente soggettivo per chi osserva – spiega Monica Marcenaro, che nei locali del Mat ha allestito la sua esposizione e il suo studio, dove tiene corsi di disegno artistico per tutte le età -. La scelta dell’astratto sta nel fatto che per me è una delle tecniche più espressive in assoluto, nonostante non ci dica qualcosa di immediato”. Le opere, quadri e fotografie, sono una sessantina circa; sebbene realizzate dagli artisti in momenti e sedi separate, privilegiando per lo più l’acrilico ma sperimentando diversi supporti, come legno, tela, cartoni, polistirolo, ognuna di esse ha un suo percorso ed una sua storia: “ogni opera è collegata una all’altra per la spiegazione della trama che esiste in Altri Mondi, anche se ogni quadro che abbiamo fatto è nato anteriormente da qualcos’altro – commenta Sesta – ogni quadro raffigura qualcosa che è scritto in questa vicenda, quindi una sorta di sceneggiatura raccontata con quadri e foto, una film muto dove il protagonista è chi guarda muovendosi su questo percorso: dietro ciascun quadro c’è una realta’ interiore”. Gli artisti le hanno poi selezionate insieme, nel caso di Sesta in base allo shock visivo provocato dai colori, vivaci e squillanti, mentre Marcenaro nell’astratto tende a privilegiare il monocolore. “Il momento creativo dell’opera astratta è improvvisazione, l’artista ha la mente sgombera – prosegue la pittrice – la magia si compie in un secondo momento, quando il significato viene a galla dal subconscio”.

Il cantiere Mat di Sestri Levante è un nuovo ambiente artistico dove arte, musica e teatro si incontrano per costruire spettacoli, laboratori
artistici, musicali e teatrali per tutte le età. La mostra Altri Mondi rientra nel progtramma Note d’arte 2012, un calendario ricco di eventi, che vedono protagonisti allievi e insegnanti della neonata scuola. Sorto a Sestri Levante lo scorso autunno nei locali di via Portobello, il cantiere Mat (acronimo per musicarteatro) è una nuova struttura per lo studio delle discipline dello spettacolo, che presenta una serie di corsi dedicati a chi vuol approfondire la passione per l’arte attraverso laboratori di disegno, tecniche pittoriche, corsi di musica e teatro. Dopo il concerto di domenica 11 luglio con il gruppo Havana, interamente formato da allievi del Mat, e quello di domenica 18 marzo con Naturalmente jazz, il cantiere Mat propone per domenica 25 marzo alle 17 il saggio delle classi di chitarra classica, flauto, pianoforte, musica d’insieme e coro e alle ore 18 l’inaugurazione di Altri Mondi.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>