Published On: Mar, Feb 2nd, 2016

Presentata l’amichevole con la B Italia: Azzurrini in campo a Chiavari il 10 febbraio

Si rinnova la sfida tra la Nazionale Under 21 e la B Italia, che mercoledì 10 febbraio alle ore 11.45 allo Stadio Comunale di Chiavari si affronteranno in amichevole per la quarta volta negli ultimi cinque anni. Per l’Under 21 si tratta del debutto assoluto a Chiavari (GE), il Comune ligure che il 22 gennaio 2014 ha ospitato per la prima volta un match della Nazionale in occasione dell’amichevole terminata 1-1 tra l’Under 17 e i pari età della Spagna. Il 21 maggio 2014 allo Stadio Comunale di Chiavari si è disputata anche l’amichevole tra la Nazionale Under 20 e la Virtus Entella (2-2 il risultato).

L’amichevole, organizzata grazie alla collaborazione tra la FIGC, la Lega Serie B, il Comune di Chiavari e la Virtus Entella, è stata presentata oggi alla stampa. Nella veste di padrone di casa il Sindaco di Chiavari Roberto Levaggi, che ha ricevuto in dono dal Responsabile Organizzativo delle Nazionali Giorgio Bottaro e dal Capo delegazione dell’Under 21 Giancarlo Antognoni la maglia personalizzata dell’Italia con il numero dieci sulle spalle: “Desidero ringraziare la FIGC, la Lega Serie B e la Virtus Entella per aver portato a Chiavari un grande evento come questo. La partita sarà una festa per tutti i giovani e, grazie all’impegno dell’Assessorato alla Cultura e all’Istruzione del Comune, saranno coinvolti tanti studenti”.

Il Responsabile Organizzativo delle Nazionali Giorgio Bottaro ha ricordato che le squadre azzurre disputano circa 180 partite l’anno ed un terzo di queste vengono giocate in Italia: “Questo vuol dire che la sede risulta sempre importante al fine di svolgere una gara all’altezza. La scelta di Chiavari per noi e per la Lega Serie B si è concretizzata velocemente, qui abbiamo trovato un territorio partecipativo e favorevole alle nostre esigenze ed una società come la Virtus Entella che si è rivelata sensibile alle nostre necessità. Produciamo calcio non solo nei 90 minuti, ma portiamo avanti un’idea: quella di crescere giocando, fare sport in modo etico, il tutto accomunato da un simbolo quale la maglia azzurra”.

“Abbiamo ricevuto un’ospitalità eccezionale da parte di tutti – ha confermato il Direttore Generale della Lega Serie B Paolo Bedin –  desidero ringraziare la FIGC in quanto non è così automatico e scontato accettare e collaborare in modo così fattivo alla nostra causa che ha una finalità chiara: avere ragazzi pronti a disputare gare internazionali così importanti. Per questo motivo è un grande piacere che anche quest’anno si sia rinnovata questa sinergia con la federazione e si disputi questa amichevole di prestigio. La città di Chiavari merita questo evento e l’orario è stato scelto appositamente per riuscire a vedere tanti giovani sugli spalti”.

“Per noi è motivo d’orgoglio che la FIGC e la Lega Serie B tengano in grande considerazione Chiavari per eventi sportivi di questa rilevanza – ha sottolineato il DG della Virtus Entella Matteo Matteazzi – l’ospitalità, la qualità delle strutture e la partecipazione della città e di tutto il territorio sono fattori che la federazione ha già potuto toccare con mano e che hanno sicuramente pesato nella scelta dello Stadio Comunale come sede di questa amichevole di prestigio.”

Il match, che metterà di fronte i migliori talenti Under 21 del panorama nazionale, darà anche modo a Luigi Di Biagio di verificare la condizione della squadra in vista del doppio impegno in trasferta del 24 e 29 marzo con Repubblica d’Irlanda e Andorra nelle qualificazioni alla Fase Finale del Campionato Europeo 2017. In testa al Gruppo 2 con 13 punti, gli Azzurrini hanno collezionato 4 successi e un pareggio (8 gol fatti e uno subito) e sono ancora imbattuti nel girone eliminatorio.

Cos’è la B Italia –Ben 57 giocatori per un totale di 336 convocazioni. Bastano questi numeri, che sommano gli atleti della B Italia chiamati in Under 21 negli ultimi cinque anni, per capire l’enorme lavoro che la rappresentativa della Lega B ha portato avanti insieme ai club associati per la crescita di giovani a servizio delle Nazionali giovanili. Dall’esordio con la Serbia, a Sassuolo nel marzo 2011, la B Italia ha disputato venti amichevoli e organizzato sei raduni. L’obiettivo, come detto, regalare opportunità e visionare giovani atleti in ottica Under 20 e 21. Sempre per stimolare alcuni principi cardine della Lega B, come la socialità e la promozione del territorio, le gare spesso si sono giocate in campi della B di fronte a studenti delle scuole cittadine.

L’idea è nata nel 2011, qualche mese dopo la divisione fra Lega A e Lega B. Il progetto B Italia voleva strutturare maggiormente la collaborazione con la Federcalcio e, coerentemente con la propria mission sportiva, valorizzare giovani atleti della Serie B oltre a concedere loro una vetrina e un’esperienza internazionale. Venne scelto, come selezionatore, l’ex libero di Avellino e Lazio Massimo Piscedda, che collaborava già con il settore tecnico della Figc e poteva quindi vantare rapporti con i colleghi delle Under in modo da pescare, nel campionato cadetto, giovani già in prospettiva di Nazionale.

 

I risultati in campo – Dall’esordio con la Serbia Under 21 a Sassuolo, la B Italia ha organizzato 20 amichevoli e 6 raduni. E’ la prima gara che disputa a Chiavari.

loc nazionale b italia bottaro.antognoni.levaggi.bedin.matteazzi

 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>