Published On: Mar, Giu 14th, 2016

Anapi pesca Liguria convocata dalla Commissione Pesca del Senato. Si dicute di confini marini, pesca di tonno e spada, commercio ittico

Alla luce delle molte problematiche emerse nel settore pesca della Liguria, non ultima la questione dei confini marittimi tra Italia e Francia, la Commissione Senato Pesca ha convocato Alessandro Capelli – responsabile ligure e consigliere nazionale di Anapi Pesca– per la riunione del 22 giugno presso gli uffici del Senato. All’ordine del giorno vi sono le tematiche più urgenti come i confini marini tra Italia e Francia (le Zee: Zone Economiche Esclusive) e la perdita di importanti spazi di mare che erano assegnati all’Italia dai precedenti accordi internazionali.

Si tratta dello sciagurato e incomprensibile Trattato di Caen, considerato valido dai francesi, anche se non è ancora stato approvato dal Parlamento italiano (speriamo non lo sia), secondo il quale parte dei mari a nord della Sardegna passano sotto il controllo francese, includendo il diritto di sfruttamento di idrocarburi, minerali, pesce. Ora, persino quando l’Alaska fu ceduta dallo zar di Russia agli USA, in cambio gli americani pagarono un prezzo, anche se minimo. Non si sa invece cosa ha ottenuto l’Italia dalla cessione di territorio sovrano alla Francia.

In base al trattato di Caen, mesi fa i francesi sequestrono un peschereccio ligure (vedi articolo su Tigullio News).
Vi sono poi altre problematiche da discutere in Senato, come le “quote tonno” (i limiti imposti alla pesca, in base a peso e dimensioni) e la tutela del prodotto ittico ligure e nazionale.

Nel corso dell’incontro Capelli chiederà un incontro con il Comando Generale delle Capitanerie di Porto.
anapi pesca slide 1

Plastica ma niente pesce

Alessandro Capelli. Pulizia dei fondali: plastica significa niente pesce

 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>