Published On: Ven, Feb 10th, 2012

Anche le “Feste di Luglio” alla BIT di Milano

E’ stata presenta ieri, in una gremita conferenza stampa svoltasi in Regione, la campagna di promozione turistica “Le Città dei Fuochi. L’iniziativa, che ha lo sopo di promuovere nella sua totalità gli “appuntamenti pirotecnici” liguri, vanta tra i suoi fiori all’occhiello le Feste di Luglio di Rapallo.

Il sindaco di Rapallo Mentore Campodonico

Il sindaco Mentore Campodonico ha illustrato ai cronisti i Festeggiamenti in onore di N.S. di Montallegro dell’1, 2 e 3 luglio in cui una radicata e sentita componente religiosa si affianca armoniosamente ad una duratura tradizione popolare.

Nel corso dei nove giorni che precedono la Festa, i rapallesi compiono un devoto pellegrinaggio al Santuario mariano e partecipano alle funzioni religiose dell’alba.

Il culmine di questa festa che si perpetua da 455 anni è il 2 luglio, giorno in cui apparve la Madonna a Montallegro. Alle ore 12 viene infatti acceso sul lungomare rapallese il Panegirico: una sparata di circa 4/5000 mortaletti liguri che si conclude in un fragoroso ramadan definito dallo stesso Mentore Campodonico “un patrimonio da valorizzare e tramandare ai nostri figli“.

Sono tre giorni di spettacoli pirotecnici di altissimo livello che ogni anno richiamano nella nostra cittadina turisti da tutta Italia e da molti Paesi esteri – prosegue il sindaco di Rapallo – “ed è sempre bello vedere i Sestieri, l’anima della nostra città, animarsi nell’organizzare le Feste“.

Erano presenti alla conferenza anche i rappresentanti dei comitati rapallesi che si sono dimostrati favorevoli all’iniziativa promossa dalla Regione Liguria. “Nel nostro piccolo stiamo già lavorando in sinergia e siamo felici di poter far parte di questa più ampia collaborazione. Attraverso il comitato Sesté de Rapallo abbiamo già riunito i sei Sestieri citadini per affrontare al meglio tutti quegli impegni comuni necessari al buon esito delle Feste. Resta viva la rivalità e ogni comitato punta sempre, nella propria autonomia, ad offrire lo spettacolo più bello e accattivante, ma lavorare insieme agli aspetti organizzativi ci permette di essere più efficaci. Recentemente abbiamo accettato anche l’invito dell’ascom rapallese ed offriamo loro la nostra passione a supporto di alcune iniziative. Lo scorso anno, ad esempio, abbiamo aiutato i negozianti ad allestire le vetrine a tema durante la 3 giorni di luglio e per i prossimi giorni addobberemo con i nostri colori alcune angoli cittadini in occasione di Don Valentino“.

Specialmente in periodo di crisi pare sempre più indispensabile operare in maniera coordinata e unitaria. L’esperienza collaborativa rapallese sta dimostrando di essere vincente ed attraverso “Le città dei fuochi” anche la Regione Liguria ha voluto ottimizzare la promozione turistica e gli eventi pirotecnici liguri. L’iniziativa verrà presentata alla Borsa Internazionale del Turismo che si svolge a Milano dal 16 al 19 febbraio e così anche la quermesse pirotecnica di Rapallo avrà il proprio spazio tra il gota degli operatori turistici internazionali.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>