Published On: Mar, Feb 7th, 2012

Ancora gelo e neve: proroga ai riscaldamenti e proteste al Natta

E’ ancora stretto nella morsa del gelo il Tigullio, battuto da forti venti siberiani che perdureranno anche durante la giornata di oggi. Nell’entroterra durante la nottata si sono ancora una volta registrati valori compresi tra i -12 e i -17 gradi e stamani una debole neve ha iniziato a scendere sulla Val Petronio (nella foto, il torrente Petronio ghiacciato nei pressi di località Fiume, a Castiglione Chiavarese).

A Castiglione Chiavarese un guasto alla linea del Gpl ha lasciato molte case prive di riscaldamento, acqua calda e gas per cucinare: i tecnici della ditta che rifornisce il paese sono al lavoro da stamattina per ripristinare il disagio, dovuto alla bassa pressione nelle linee.  Moltissime le famiglie che dallo scorso mercoledì sono rimaste senza acqua a causa delle tubature ghiacciate. In molte zone Idrotigullio è intervenuta per verificare la presenza di condutture spaccate dal gelo, ma in molti altri casi si è trattato di problemi ai contatori, bloccati o addirittura scoppiati a causa delle bassissime temperature.

A Sestri Levante ieri è stato gettato sale sulle principali arterie e nelle strade che collegano la città alle frazioni. Il sindaco ha diramato un’ordinanza con la quale si autorizza l’accensione degli impianti si riscaldamento dalle 5 alle 23 fino al 20 febbraio compreso. Migliorata la situazione nelle scuole materne, elementari e medie dell’istituto comprensivo (v. articolo del 3 febbraio) mentre da giorni studenti e famiglie protestano per le temperature troppo basse registrate nelle aule dell’istituto De Ambrosis Natta, dove sono state registrate temperature comprese tra i 7 e 14 gradi in aule, corridoi e laboratori, quando dovrebbero essere minimo 18° per legge. Molti insegnanti hanno fatto sospendere immediatamente le lezioni per tutta la mattinata di sabato e lunedì; la scuola ha già sollecitato la Provincia per far qualcosa, ma non si è ottenuta nessuna risposta: questa mattina una delegazione di studenti ha minacciato di recarsi a Genova con la speranza di essere ricevuta dall’assessore Monica Puttini, ma fortunatamente la Provincia ha disposto l’accensione delle caldaie della scuola 24 ore su 24 per poter riscaldare l’ambiente il più possibile.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>