Published On: Lun, Giu 26th, 2017

Anteprima nazionale di Maruzza Musumeci di Camilleri a Sestri Levante

Il “Festival in una notte d’estate” organizzato da Lunaria Teatro compie vent’anni e, secondo una tradizione ormai consolidata, si arricchisce di un cartellone parallelo a quello di piazza San Matteo, la casa genovese di Lunaria, in alcune città del Levante ligure. Quest’anno, anzi, il primissimo appuntamento del Festival sarà proprio in Riviera, con l’anteprima nazionale di “Maruzza Musumeci” venerdì 30 giugno al Convento dell’Annunziata di Sestri Levante (vedi sotto per la trama).

Si tratta dell’adattamento che la direttrice artistica Daniela Ardini ha tratto dal romanzo del maestro Andrea Camilleri, una favola che il padre di Montalbano ambienta nella sua immaginifica Vigata negli anni a cavallo tra ‘800 e ‘900 e che, senza scomodare il celeberrimo commissario, racconta piuttosto delle peripezie di Gnazio Manisco – interpretato dall’attore Pietro Montandon – uomo “terragno”, legato cioè alla terra più che al mare, che in un mondo sospeso tra mito e realtà finirà però per sposarsi con Maruzza, misteriosa e bellissima giovane che scopriremo essere, appunto, una sirena. Da Genova, lo spettacolo sarà poi portato in tourné proprio nella Sicilia di Camilleri, partecipando al Festival di Segesta il 29 luglio e venendo rappresentato anche a Catani e Noto.

Lo spettacolo, che sarà rappresentato anche a Genova il 3, 5 e 6 luglio prima di una tournée siciliana tra Catania, Segesta e Noto, tornerà a Sestri Levante il 18 agosto, questa volta all’Arena Conchiglia che una settimana prima, venerdì 11 agosto, ospita invece “Viva la Vida! Frida Kahlo”, monologo scritto appositamente per il teatro da Pino Cacucci e portato in scena dall’attrice italo-uruguaiana Annapaola Bardeloni, cui tocca il non facile compito di trasformarsi in Frida e rivivere alcune pagine del suo amore per Diego Rivera.

Da Sestri Levante – dove gli appuntamenti firmati Lunaria fanno parte della rassegna “Teatri di Levante” e sono resi possibili dalla collaborazione con il Comune e la Fondazione Mediterraneo The Hub – a Bogliasco, dove venerdì 4 agosto in piazza Trento e Trieste è prevista una replica gratuita di “Mostri da Commedia”, tre atti unici tratti da George Feydeau e George Courtelaine con gli attori di Lunaria Arianna Comes, Paolo Drago e Vittorio Ristagno.

E poi c’è Chiavari, naturalmente, con gli immancabili appuntamenti al Giardino di Villa Rocca. Qui il sipario si alza sabato 15 luglio con la riproposizione di una storica produzione di Lunaria, la commedia plautina “Aulularia” adattata da Mario Marchi e interpretata da Andrea Benfante, Arianna Comes, Paolo Drago, Francesco Patané e Vittorio Ristagno. La settimana successiva, il 22 luglio, protagonista la danza con il nuovo spettacolo di Patrizia Genitoni, “On the Road”, ispirato al romanzo di Kerouac divenuto il simbolo della beat generation. Sabato 5 agosto i “Mostri da Commedia” passano anche da Chiavari e per finire, giovedì 17 agosto, ecco la favola de “La gabbianella e il gatto” di Luis Sepúlveda nella riduzione di Renzo Sicco e Gisella Bein, con Cristiana Voglino, Paolo Sicco, Monica Calvi e Pietro Del Vecchio.

Il Festival quest’anno ha ottenuto il riconoscimento EFFE Label 2017-18 con la menzione: “Festival of interesting artistic and cultural values with a good international profile”. Per la sua sezione a Levante si ringraziano per la collaborazione i Comuni di Bogliasco, Chiavari e Sestri Levante, la Compagnia d’Armi “Flos Duellatorum” e la Fondazione Mediaterraneo The Hub.

Orario e prezzi
Inizio spettacoli serali: 21,15.
Biglietto: 12 euro intero, 10 euro ridotto.
Spettacoli pomeridiani con visita guidata: 12 euro intero, 10 euro ridotto under 18.
Incontri aperitivo: 1 euro.

Info e prevendita Sestri Levante: IAT Corso Colombo, 50; tel. 0185/478530, mail iat@comune.sestri-levante.ge.it
Info e prevendita Lunaria Teatro: mail info@lunariateatro.it; tel. 010-2477045; cel. 373-7894978, www.lunariateatro.it

CONVENTO ANNUNZIATA venerdì 30 giugno Anteprima nazionale:

MARUZZA MUSUMECI dal romanzo di ANDREA CAMILLERI

adattamento Daniela Ardini  Pietro Montandon;
con Pietro Montandon
scene Giorgio Panni Giacomo Rigalza
regia Daniela Ardini

In questa “favola”, leggera, ironica, ma anche un po’ inquietante, ritornano i motivi classici della sirena – del suo canto che uccide – e di una vendetta covata per millenni contro un Ulisse dedicato ai campi. Il protagonista Gnazio Manisco (una sorta di anti- Ulisse) ritorna dall’America senza mai guardare il mare, per dedicarsi a coltivare la terra. Acquista un campo che è come un’ isola sull’acqua e decide di sposarsi. La donna di cui si innamora perdutamente è bellissima e canta canzoni meravigliose che solo lui comprende. Da qui si dipanano una serie di eventi sorprendenti che coinvolgono personaggi radicati nella cultura siciliana, dalle più diverse caratteristiche, creati dalla maestria divertita di Andrea Camilleri.