Published On: Gio, Nov 7th, 2013

Approvazione Tares stasera in consiglio comunale

presentazione tares sestri levanteSESTRI LEVANTE. Presentate stamani le tariffe che il Comune ha fissato per il pagamento della Tares. L’approvazione della tassa avverrà stasera in consiglio comunale: “La Tares non viene istituita dall’Amministrazione comunale, bensì nasce da una imposizione voluta dal legislatore italiano, che, peraltro ha previsto una maggiorazione pari a 30 centesimi a mq che confluirà nelle casse dello Stato nonché un 5% quale tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale – ha spiegato il sindaco Valentina Ghio -. Quindi i Comuni si trovano nelle condizioni di non poter muoversi liberamente in tema di fiscalità locale, ma di applicare aumenti automatici e – come troppo spesso accade – di riscuotere tributi per conto di altri”.

“Il Comune di Sestri Levante si è mosso per contenere al minimo gli aumenti delle tariffe, cercando di introdurre una tassazione con impatto minimo sui contribuenti, accompagnata da una serie di agevolazioni sostanziali sia per le imprese che per le famiglie – hanno spiegato Ghio e il vicesindaco Piero Gianelli -. Dopo il decreto del 31 agosto di quest’anno, che ha dato la facoltà ai Comuni di riequilibrare le tariffe mentre prima i coefficienti di incremento erano blindati, il Comune di Sestri ha lavorato per tenere al minimo gli aumenti, in particolare degli esercizi commerciali come ortofrutta, bar, ristoranti, alimentari, campeggi che per il principio Tares del ” chi più inquina paga” avevano un incremento oltre il 100/150 %. Grazie quindi al lavoro di analisi ed elaborazione portato avanti in questi mesi, i 12.623 contribuenti di Sestri Levante non dovrebbero subire aumenti superiori al 20 / 25 % rispetto al vecchio regime Tarsu, comprendendo in quest’aumento anche le maggiorazioni automatiche che vanno nelle casse dello Stato e della Provincia”.

Il saldo della Tares 2013 dovrà essere versato entro il 16 dicembre 2013 utilizzando gli appositi bollettini precompilati che saranno inviati dal Comune, e che potranno essere pagati anche on line. “Con la TARES limitata al minimo di legge, crediamo sia doveroso evidenziare lo sforzo del nostro Comune per non incrementare la pressione fiscale complessiva (Imu abbassata, nessun aumento Irpef, nessun incremento delle tariffe scolastiche e sociali) – ha concluso Ghio – nonostante la situazione gravemente penalizzante per gli enti locali”.

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Rino ha detto:

    Tares o non Tares? Sembra un dubbio Amletico,ma chi la prende sempre in quel posto è il cittadino,questo è fuori di ogni ragionevole……dubbio!

  2. cattivik ha detto:

    Se a sestri levante si parla di un contenimento della TARES e a casarza poi come è finita?

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>