Published On: Lun, Feb 11th, 2013

Archivio segreto del Vaticano ed Enrico Millo: due incontri in via Dell’Arco

Dopo la rinuncia al pontificato (non “dimissioni”: il Vaticano non è un Cda né una squadra di calcio) di papa Benedetto XVI, l’argomento della prima serata diventa rilevante…

Lux in arcana
L’archivio segreto vaticano si rivela
La luce che filtra nell’Archivio Segreto: che cos’è e come funziona l’Archivio dei Papi
Patrizia Marica, Cooperativa Arti&Mestieri
in collaborazione con Coop Liguria
venerdì 15 febbraio, ore 16.00

Enrico Millo, un eroe chiavarese

Capitano di Fregata Marco Rainoldi, Scuola Telecomunicazioni delle FF.AA.
Sottotenente di Vascello Vincenzo Gaggero, Associazione Culturale il Sestante

sabato 16 febbraio, ore 16.00

Spazio Aperto di Via dell’Arco, Santa Margherita Ligure

 venerdì 15 febbraio
Venerdì prossimo, pur senza spostarsi dalla sede dell’Associazione “Spazio Aperto di Via dell’Arco”, sarà possibile varcare i confini della Città del Vaticano e visitare le splendide sale dei Musei Capitolini di Roma.

La dott.a Patrizia Marica, storico dell’arte e guida turistica della Cooperativa Arti&Mestieri, spiegherà che cos’è e come funziona l’Archivio dei Papi: “Lux in arcana” perché la luce che filtrerà nei recessi dell’Archivio illuminerà una realtà preclusa fino ad ora, fatta di codici, pergamene, manoscritti, registri.
Questi documenti prenderanno vita dalla narrazione storica che li accompagna, ricca di retroscena e personaggi: vicende che intrecciano la storia custodita nell’Archivio Segreto Vaticano con quella dell’Italia, dell’Europa e del mondo intero.
L'”Archivio Segreto Vaticano” custodisce infatti atti che riguardano il governo della Chiesa universale: attestato per la prima volta alla metà del ‘600, qualifica l’archivio privato (secretum) del Papa, che vi esercita in prima persona la suprema ed esclusiva giurisdizione.
Da quando Papa Leone XIII ne aprì le porte agli studiosi, nel 1881, l’Archivio Segreto Vaticano è divenuto un centro di ricerche storiche fra i più importanti e celebri al mondo.

sabato 16 febbraio

Enrico Millo

Enrico Millo

Per molti il nome di Enrico Millo richiama una delle vie principali di Chiavari: il riconoscimento che la Città ha tributato a uno dei suoi cittadini più importanti.

Enrico Millo di Casalgiate nacque il 12 febbraio 1865 a Chiavari, dove il padre era sottoprefetto.
Allievo della Regia Scuola di Marina di Napoli prima, poi dell’Accademia Navale di Livorno, la sua carriera non conobbe soste. La sua impresa più nota è forse la violazione dello Stretto dei Dardanelli durante la guerra italo-turca: nella notte fra il 18 e il 19 luglio 1912 penetrò senza danni per 22 km e per questo fu insignito della medaglia d’oro al Valor Militare e promosso Contrammiraglio per merito di guerra.
Sabato a “Spazio Aperto” il CdF Marco Rainoldi della Scuola Telecomunicazioni delle FF.AA. e il SdV Vincenzo Gaggero dell’Associazione Culturale il Sestante illustreranno le straordinarie doti umane e militari dell’Ammiraglio e i grandi festeggiamenti che si tennero a Chiavari in suo onore, il 20 aprile 1913.
Enrico Millo fu nominato Senatore del Regno, resse il dicastero della Marina, fu Comandante della Regia Accademia Navale di Livorno e, durante il primo conflitto mondiale, gli fu affidato il comando della Divisione Navale della 1a Squadra Navale.
Al termine della guerra assunse il comando del Dipartimento Marittimo di Napoli, divenne Governatore della Dalmazia, poi fu presidente del Consiglio Superiore della Marina, Commissario per la riorganizzazione dell’Amministrazione Centrale della Marina Mercantile, infine Commissario del Governo per il porto di Napoli.
Morì a Roma il 14 giugno 1930.

Entrambi gli incontri hanno il patrocinio del Comune di Santa Margherita.  Appuntamento venerdì 15 e sabato 16 febbraio alle ore 16.00, in via dell’Arco 38 a Santa Margherita Ligure.

L’ingresso, come per tutte le iniziative dell’Associazione “Spazio Aperto”, è libero e gratuito.
spazioaperto.sml@alice.it      0185 696475
www.gazzettadisanta.eu/spazioaperto/

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>