Published On: Ven, Feb 1st, 2013

Arinox Gruppo Arvedi: nuovo impianto e assunzioni -forse- entro fine 2013

Arinox è una società del gruppo Arvedi, costituita nel 1990 per la produzione di laminati sottili ed extrasottili in acciaio inossidabile. La sede è a Riva Trigoso, frazione di Sestri Levante, con uno scalo ferroviario a disposizione e un casello autostradale a un chilometro di distanza.

Non si tratta di un’acciaieria a colata, come l’Ilva di Taranto per intenderci. Si tratta di una fabbrica dove l’acciaio arriva in nastri e viene ridotto in lamine ultrasottili, tramite una tecnologia brevettata che rende il prodotto altamente competitivo sui mercati mondiali.

L’ingegnere Massimiliano Sacco, direttore dell’azienda, conferma a Tigullio News che la realizzazione di un nuovo forno di ricottura procede con i tempi previsti dall’azienda. Sono state ultimate fondamenta e piano in cemento armato. Si sta procedendo con i collegamenti, e l’impianto sarà pronto per entrare in produzione a fine 2013.

Non si tratta di un forno a colata -precisa l’ingegnere Sacco- e quindi non ci sono emissioni nocive nell’aria. L’acciaio arriva già in nastri e viene riscaldato a 1000° tramite del metano per renderlo malleabile, con un sistema simile a quello di una caldaia condominiale”.

Qual è lo status aziendale?
“Ci muoviamo in un mercato mondiale depresso e quindi anche più competitivo del normale. Si tratta quindi di strappare ai concorrenti delle fette di mercato sempre più risicate, e con competitori agguerriti. Si ottengono risultati solo se l’azienda è gestita bene ed è solida sotto il profilo finanziario. Arinox lo è e -anche in un anno disastroso come il 2012- non si è trovata di fronte a un calo degli ordini, pertanto non abbiamo attivato né la Cassa integrazione né le ferie obbligate.

Chi acquista i prodotti realizzati a Riva Trigoso?
Vendiamo all’estero l‘85% del nostro acciaio. Il nostro mercato principale è la Germania, poi vi sono Sud Africa, Brasile e India. In gran parte si tratta di acciaio realizzato per utilizzi medicali, per il settore automobilistico o petrolchimico. Nel portafoglio clienti vi sono Fiat, Ferrari, Bmw, Audi, Mercedes (guarnizioni della testata etc.). Vendiamo persino nel settore della moda: bottoni per jeans, ad esempio.

Sono previste delle assunzioni, col nuovo forno di ricottura?
La policy aziendale prevede rigore e nessuna mossa avventata. Facciamo parte di un gruppo nazionale di primaria importanza, come Arvedi group, e quindi sappiamo benissimo la portata della crisi e la necessità di trovare sbocchi lavorativi. Possiamo quindi solo affermare che assumeremo non più di quattro lavoratori entro il dicembre 2013, a patto ovviamente che il mercato non peggiori.
arinox da Manierta
Dati forniti dall’azienda
Arinox, unico produttore italiano nel settore del nastro di precisione, con oltre 200 dipendenti che lavorano su 21 turni settimanali a ciclo continuo, ha raggiunto ora una capacità produttiva di oltre 50.000 ton/anno.

Arinox Spa è dotata di impianti per la rilaminazione a freddo che consentono di realizzare nastri di acciaio inossidabile in spessori estremamente sottili, fino a un minimo di 50 micron, con larghezze che vanno da 2,5 a 1250 mm.

  • 1 laminatoio a freddo tipo 20 rulli (650 mm)
  • 1 laminatoio a freddo 20 rulli (1270 mm)
  • 1 laminatoio a freddo tipo 6 rulli (650 mm)
  • 2 forni per trattamento termico di tipo “BA” in atmosfera di idrogeno (650 mm)
  • 1 forno trattamento di tipo “BA” dotato di spianatrice in tensione in linea (1270 mm)
  • 1 spianatrice in tensione (tension leveller)
  • 6 linee di taglio longitudinale (slitter) fino alla larghezza di 1270 mm
  • 1 linea per trattamento bordi (arrotondati – sbavati)
  • 1 linea spianatrice per taglio a lunghezza (fogli – bandelle)
  • 1 linea di passivazione (SUT®)
  • 2 linee d’imballo automatico per nastri larghi e stretti
  • 1 reparto dedicato al taglio nastrini

Lo standard tecnologico degli impianti Arinox è il più elevato attualmente disponibile.

Tutte le macchine sono di moderna concezione e di installazione recente: nessun altro nel nostro settore può vantare un parco macchine così moderno ed efficiente.

Tutto questo ovviamente si tramuta in un vantaggio competitivo per i nostri clienti in termini di qualità e flessibilità.

arinox laminatoio 20-hi

Laminatoio 20-H

I tre laminatoi di precisione sono il cuore dello stabilimento: completamente automatizzati, sono in grado di garantire tolleranze di spessore estremamente fini, assicurando la stabilità e la costanza delle caratteristiche meccaniche su tutto lo sviluppo del nastro.

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    Devo infatti confermare che un amico che lavora da anni in questa fabbrica è molto soddisfatto del suo lavoro. Vuol dire che le cose funzionano bene. Si tratta solo di fare in modo che in Italia la produzione industriale torni a funzionare e la macchina statale scenda e abbassi la cresta e i costi.

  2. umberto ha detto:

    Un’azienda in espansione nonostante la crisi, un bell’esempio di come si possa progredire quando si produce con sistemi di eccellenza. Da sperare soltanto che ora non salti fuori qualcuno in cerca di qualcosa che non va: Ilva docet.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>