Published On: Sab, Dic 7th, 2013

Ascolto di storici dischi a 78 giri per l’anniversario di Verdi a Santa

Giuseppe Verdi, a 200 anni dalla nascita

Un grammofono e tante voci celebri

Gian Paolo Caburazzi, collezionista

sabato 14 novembre, ore 16.00

Spazio Aperto di Via dell’Arco, Santa Margherita Ligure

 Un omaggio al più grande compositore italiano ricreando la magica atmosfera di inizio ‘900, con uno dei pochi esemplari funzionanti di grammofono a tromba.

Sabato, presso l’Associazione “Spazio Aperto di Via dell’Arco”, il collezionista bolognese Gian Paolo Caburazzi farà ascoltare dischi a 78 giri ormai rari, con romanze d’opera passate alla storia per l’eccezionalità dei loro esecutori.

Opere di quel grandissimo musicista e sommo drammaturgo che è stato Giuseppe Verdi; un Maestro che ha saputo rappresentare gli italiani con i loro pregi e i loro difetti facendosi interprete dei moti d’animo unitari e risorgimentali.

Ascolteremo la voce degli stereotipi borghesi di La traviata, della lotta tra Stato e Chiesa di Don Carlo, dell’amore di Aida e di Il trovatore, della gelosia di Otello, dell’aspirazione alla libertà di Nabucco, e tanto altro ancora.

Il sig. Caburazzi presenterà voci, volti, commenti e ricordi dei cantanti e dei brani per consentire di godere al meglio dell’ascolto ed entrare nella magia di esecuzioni esemplari, svelando numerosi retroscena ignoti ai più.

L’incontro ha il patrocinio del Comune di Santa Margherita.

Appuntamento sabato 14 dicembre alle ore 16.00 in via dell’Arco 38 a Santa Margherita Ligure.

L’ingresso, come per tutte le iniziative dell’Associazione “Spazio Aperto”, è libero e gratuito.
verdi segesta

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>