Published On: Sab, Nov 29th, 2014

ATP Tigullio: I Comuni creano tavolo paritario per monitorare azienda

Tempi duri per ATP Tigullio, l’Azienda del trasporto pubblico nel Tigullio, che è in crisi come e peggio della AMT di Genova. A Genova nei giorni scorsi il sindaco Doria ha segnato un deciso cambio di passo, un “warning” diretto alla dirigenza di AMT, che in sintesi affermava che la misura dei finanziamenti pubblici a spese dei cittadini per un’azienda strutturalmente in perdita era colma.
Qualcosa di simile avviene ora anche nel Tigullio, dove tra estate e autunno i Comuni hanno rifinanziato la società, aumentando la propria quota azionaria in pubblico, ma affermando in privato la necessità di un cambio di passo.
Cambio di passo che in Italia è sempre difficile: il Pubblico Trasporto italiano è strutturalmente destinato al passivo, per gli alti costi del lavoro (non degli stipendi!) e del carburante. Per giunta in Liguria si gestisce male il pagamento dei biglietti: in tutto il mondo da decenni il passeggero sale davanti mostrando l’abbonamento o il biglietto, o facendolo in vettura, nel Tigullio ciò non avviene e –visto che i prezzi salgono mentre il servizio e le corse crollano- le aziende vanno in fallimento. L’obiettivo minimo sarebbe dunque quello di finanziare un’azienda che crei meno passivi…
Quello di cui sopra è un discorso tra le righe che proponiamo ai lettori. Dal punto di vista politico, le amministrazioni hanno fin qui fatto una “semplice” azione organizzativa. Eccone i dettagli, così come riportati dal Comune di Chiavari:

Si è costituito questa mattina a Rapallo un “ Tavolo Paritetico” tra i cinque Comuni azionisti di minoranza di A.T.P. Azienda Trasporti Provinciali S.p.A. (Chiavari, Rapallo, Sestri Levante, Lavagna e Santa Margherita Ligure), con lo scopo di monitorare e verificare il buon andamento del piano di risanamento aziendale della società controllata A.T.P. Esercizio S.r.l. e di funzionamento di ATP S.p.A..

In data 30.10.2014 il Tribunale di Genova ha omologato il concordato A.T.P. Esercizio S.r.l. che, per conseguire il pareggio di bilancio nel 2014 e negli esercizi successivi, e prevenire nuove crisi aziendali ha, tra l’altro, previsto:

1) La diminuzione del valore capitale del debito dell’ATP Esercizio S.r.l.;

2) La riduzione dei costi del personale;

3) La razionalizzazione dei costi di produzione operando specialmente per il rinnovo del parco mezzi;

4) La razionalizzazione del programma di esercizio;

5) Il potenziamento dei sistemi di controllo di gestione per monitorare l’andamento della gestione aziendale e per combattere l’evasione.

 

Entro il 15.12.2014 i Comuni, in base agli accordi intervenuti in Regione con le istituzioni e le organizzazioni sindacali il 19.03.2014 e in base alle delibere dei rispettivi Consigli Comunali, devono provvedere:

1) al finanziamento ad ATP S.p.A. di complessivi 600.000,00 € (da restituire da ATP ai Comuni entro il 31.12.2016) ripartiti in base alle quote di partecipazione;

– Chiavari             8,98%                euro 176.424,36

– Lavagna             4,05%                euro   79.567,78

– Rapallo               7,12%                euro 139.882,12

– S. M.Ligure           3,53%                euro  69.351,67

– Sestri Levante      6,86%                euro 134.774,07

 

2) al finanziamento del Contratto di Servizio per l’anno 2015 con un contributo maggiorato del 25 % (i Comuni non soci del 10%) rispetto al 2013.

I Comuni, in considerazione delle risorse pubbliche impegnate per il “salvataggio ATP”, hanno ritenuto opportuno costituire un “Tavolo Paritetico” quale luogo comune in cui:

1) far confluire ed elaborare tutti i dati e le informazioni raccolti sull’andamento dell’attività di ATP Esercizio S.r.l.;

2) svolgere in modo coordinato un’attività di monitoraggio e di verifica con riguardo all’attuazione del piano di risanamento di ATP Esercizio S.r.l. ed all’operatività di ATP S.p.A.;

3) concertare azioni ed iniziative comuni.

 

I rappresentanti dei Comuni erano: l’assessore dott.ssa Alessandra Ferrara (Rapallo), l’assessore avv. Nicola Orecchia (Chiavari), il Sig. Sindaco dott. Giuseppe Sanguineti (Lavagna), il consigliere avv. Patrizia Marchesini (Santa Margherita Ligure), il Vice Sindaco sig. Pietro Gianelli (Sestri Levante).
Nel Protocollo di Intesa sottoscritto concordemente si è convenuto di:

1) acquisire dati e notizie sull’andamento dell’attività di ATP Esercizio S.r.l., per quanto consentito dalla disciplina del codice civile in materia di società di capitali, facendone richiesta all’organo amministrativo della Società controllante, alla Provincia (ovvero alla Città Metropolitana), al Commissario Giudiziale ed alle altre fonti legalmente accessibili;

2) acquisire attraverso l’organo amministrativo di ATP Sp.A., dati e notizie sull’attività della partecipata, con particolare riferimento al piano di risanamento della controllata ATP Esercizio srl;

3) verificare la capacità di ATP Esercizio srl di contenere i costi e di acquisire i ricavi in conformità alle previsioni del piano di risanamento, di mitigare l’utenza abusiva, di ottimizzare l’impiego delle risorse, di rinnovare il parco mezzi con il concorso della Regione, di assicurare in genere l’efficacia ed efficienza del servizio e delle attività connesse;

4) analizzare ed elaborare i dati e le informazioni acquisiti e, qualora dovesse riscontrarne l’esigenza o l’opportunità, promuovere segnalazioni e raccomandazioni, trasmettendole ad ATP spa, nonché al Commissario Giudiziale Dott. Massimo Scotton ed alla Provincia (Città Metropolitana), affinché stimolino e suggeriscano le azioni necessarie od opportune.
Nella riunione odierna è stato deciso all’unanimità che la sede designata del Tavolo Paritetico sarà a Chiavari. Presidente è stato nominato l’Assessore ai Trasporti del Comune di Chiavari, Avv. Nicola Orecchia, mentre Vice Presidente l’Assessore al bilancio del Comune di Rapallo Dott.ssa Alessandra Ferrara.
atp trasporti provinciali

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>