Published On: Mar, Mar 28th, 2017

Attraversamenti pedonali con poca illuminazione: sono molto pericolosi

Di seguito una nota stampa di Martino Tassano (c0nsigliere comunale M5S) sulla bassa luce negli attraversamenti pedonali in alcune strade di Sestri Levante.
Ai punti segnalati nel testo, ne aggiungiamo un altro, dove i lux non sono a 0, ma dove c’è un’alta presenza di pedoni, con poca luce, e dove il rischio è quindi molto alto. Parliamo dei due attraversamenti pedonali di piazza Repubblica: quello lato ponente (tra forno e lato Poste) e quello a Levante (tra “Previna” e saponeria). In tutti questi casi (ricordando che i conducenti anziani hanno una vista in condizioni di poca luce molto meno ottimale di quella di un minore di 50 anni), il rischio di incidenti è serio.

“Grazie alla segnalazione di un cittadino abbiamo riscontrato la pericolosità, dovuta a scarsa illuminazione, di diversi attraversamenti pedonali.
La normativa Europea UNI 13021 e le successive sue integrazioni, stabiliscono le linee guida da applicare per l’illuminazione degli attraversamenti pedonali su carreggiata, così come l’illuminazione delle stesse strade ad uso veicolare o aree ciclabili e pedonali.

In particolare per gli attraversamenti pedonali, una buona illuminazione orizzontale e verticale previene eventuali incidenti che potrebbero coinvolgere pedoni, veicoli o motocicli.

Il valore di riferimento per l’illuminazione degli attraversamenti pedonali è espresso in LUX (simbolo lx), ovvero l’unità di misura per l’illuminamento accettata dal Sistema Internazionale (un lux è pari a un lumen fratto un metro quadrato).

Perché portiamo all’attenzione di tutti i nostri concittadini questo dato? Perché la maggior parte degli attraversamenti pedonali presenti nel comprensorio di Sestri Levante non rispettano quanto richiesto dalla normativa sopracitata.

Con la presenza di un ingegnere qualificato munito di apposita strumentazione, alle ore 22.00 di lunedì 27 marzo abbiamo verificato i lux degli attraversamenti pedonali di Via Baden Powell: in cinque attraversamenti pedonali il valore registrato si attestava tra lo 0 e il 6, quando viceversa la normativa richiede un lux minimo di 50 su tutta l’area di attraversamento pedonale!

Premesso che la normativa UNI 13021 (e successive sue integrazioni) è in vigore dall’anno 2009, ci chiediamo il perché nei successivi 8 anni non si è provveduto ad aggiornare l’illuminazione di tutti gli attraversamenti pedonali preesistenti, così come, per esempio, è stato fatto sui due attraversamenti pedonali presenti in Viale Mazzini prossimità piazza Sant’Antonio, ove l’installazione di corpi illuminanti a led ha portato ad un’illuminazione rientrante nei parametri prescritti dalla normativa.

Lo stesso ACI, nell’anno 2011 ha redatto il documento ” Linee guida per la progettazione degli attraversamenti pedonali “, nel quale sono inseriti i parametri da noi citati, ovvero i 50 lux minimi per l’illuminazione verticale e orizzontale degli attraversamenti pedonali. Ringraziamo il Concittadino Biagio per la segnalazione della pericolosità degli attraversamenti pedonali di via Baden Powell durante le ore serali, arteria viaria maggiormente trafficata a causa della chiusura di Via Fascie e molto utilizzata dai cittadini (pedoni) frequentatori del limitrofo parco urbano.

Il problema sollevato verrà trasformato in mozione dal gruppo Consiliare del Movimento 5 Stelle e discusso durante la prossima Seduta Consiliare, con l’auspicio che le parti interessate, una volta ammesso l’errore, si attivino affinché il tutto venga realizzato come prescritto dalla normativa.”
Martino Tassano