Published On: Mer, Set 18th, 2013

Aumento dell’Iva al 22%, negli USA è al 9%

Mentre qui si delira su un possibile aumento dell’Iva al 22%, roba che nemmeno Nerone o i peggiori vampiri della Storia umana… converrà sapere che negli Usa è al 9% (in alcuni Stati, in altri anche meno).

Negli USA che vengono dipinti all’opinione pubblica come Paese povero e allo sbando, e del tutto privo di Stato sociale, è possibile avere delle tasse così basse, e non sembra che le nostre strade siano prive di diseredati, rispetto a quelle americane o svedesi o francesi.

Ecco un’ottima lettera di resa con emigrazione di un 45enne, una spiegazione del perché l’Italia è contro l’impresa di liberi cittadini e sui vantaggi che l’America offre ai propri cittadini, con alcune informazioni e dati, inclusi cenni sullo Stato sociale dei “capitalisti” yankees. Il modello europeo è in crisi da molti decenni. Quello italiano… E le balle che ci autoraccontiamo, poi. Marchionne l’americano, lo seguono in molti. In Puglia da Vendola, o in Lombardia da Maroni chi ci trasferisce la propria azienda? Riformismo turbo, ecco cosa serve: poche parole e tanti fatti, molto coraggio, che c’è da rifare tutto.

(…) E per concludere sono capitato in un paese, l’America, che sta riducendo le tasse da 5 anni a questa parte e che crede nell’attirare nuova linfa, nuove idee, nuovi orizzonti. Da noi l’IVA é al 21 e andrà al 22%, li é al 9%. Da noi si paga il 43% sugli utili, li al massimo (e se guadagni più di 150 mila dollari) si paga il 32%.

Qui se un lavoratore che guadagna 1000 euro costa all’azienda 2200 euro, lì 1250 euro, e cosi via. E li, tanto per concludere, le tasse le stanno abbassando, e pure tanto, mentre qui si continua ad opprimere l’imprenditoria, che non ce la fa più…..e quindi ce ne andiamo tutti, o almeno coloro che possono…    QUI tutto il testo.

italia tasse europa

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Paolo Zolezzi ha detto:

    Cose ben risapute ed inoltre gli USA hanno anche conquistato lo spazio solo che là gli sprechi di danaro pubblico sono infinitamente minori ed i cittadini più reattivi alle malversazioni! Come reagirebbero i cittadini di fronte a scelte ed ad azioni di cui siamo da anni passivi spettatori?

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>