Published On: Lun, Feb 1st, 2016

Bagni Porticciolo, niente soccorso istruttorio: Nuova Lido è assegnataria provvisoria

È decisamente un altro clima quello che si respira oggi attorno al bando di gara per la gestione di Villa e Bagni Porticciolo, dopo le diverse irregolarità riscontrate nelle sedute della settimana passata. La Bliss S.R.L. di Stefano Favaro, già estromessa dalla corsa per i ristoranti della Villa, si è ripresentata arrabbiata e agguerrita, e si dice in attesa del verbale della decisione per inoltrare ricorso al Tribunale Amministrativo. La vera novità è però il nuovo atteggiamento della Nuova Lido di Umberto Romanelli, altra candidata alla gestione dei Bagni, che a fronte di una seduta in sordina lunedì scorso si è presentata questa mattina armata di consulenti legali esterni, mostrando tutta la propria intenzione a combattere per l’appalto.

Dopo la settimana di sospensione per i debiti accertamenti, la commissione esaminatrice ha così deliberato in merito alla possibilità da parte di Bliss S.R.L. di ricorrere al soccorso istruttorio: possibile avvalersi di tale strumento per quanto riguarda l’assenza di registrazione PassOE  necessaria al versamento delle cifre di garanzia per l’antiriciclaggio , la cui mancanza sembra essere dovuta a errore tecnico (la società sarebbe stata impossibilitata a versare il contributo ANAC in quanto non le è stato fornito accesso al sistema informatico) e può quindi essere superata col pagamento di una cauzione; parere negativo invece su diversi altri punti, fra cui la presentazione di una sola fra le documentazioni richieste in ambito economico e finanziario e la mancanza di fideiussione. Scoglio insormontabile anche la mancanza dei requisiti professionali per l’azienda — alla quale è richiesta prova di aver gestito esercizi analoghi per almeno due stagioni turistiche consecutive , già oggetto di lunghe discussioni. Risulta inoltre sprovvista di documento d’identità la lettera di patronage bancario presentata da parte di Patricia Kieran, socia dell’azienda.

Niente soccorso istruttorio, quindi. Se accolto, Bliss S.R.L. avrebbe avuto dieci giorni di tempo per versare le cauzioni richieste; trattandosi di gara attiva, tuttavia, è probabile che gli interessi economici del Comune abbiano reso impossibile il superamento della mancanza di garanzie bancarie. La commissione ha quindi ritenuto inammissibile la partecipazione di Bliss alla gara, conferendo in affido provvisorio alla Nuova Lido l’appalto per la gestione dei Bagni Porticciolo a fronte di un impegno economico di 250.100 €, su base d’asta di 250.000. Ancora una volta indisponibile a commentare il rappresentante legale di Bliss, mentre i vertici di Nuova Lido già pensano ai progetti per l’area balneare: «innanzitutto penseremo alla manutenzione», ha dichiarato Umberto Romanelli, «mettendo in sicurezza i 7-8 pali divelti del pontile e demolendo il blocco di cemento che ostruisce il bagnasciuga». Il primo progetto di rinnovamento se l’affidamento dell’appalto dovesse divenire definitivo sarà l’«installazione di giochi acquatici per ragazzi, per rendere i Bagni un vero luogo per famiglie».

Si apre quindi ora il lungo iter dei ricorsi. Da quanto emerge, sembra tuttavia che il sogno della “signora delle farfalle”, che tanto aveva affascinato i commercianti rapallesi, sia già tramontato.

I Bagni Porticciolo oggetto del bando di gara

I Bagni Porticciolo oggetto del bando di gara

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>