Published On: Sab, Feb 4th, 2012

Bambino cinese con occhi blu e visione notturna

Incredibile storia di un bambino cinese dagli occhi blu. I cinesi con gli occhi blu sono un campione statistico praticamente inesistente, a meno che non si pensi a un collegamento genetico con la popolazione dei Kalash, che vive tra Pakistan e Afganistan (non lontano dalla Cina), che sostiene con dati confermati dalla scienza di avere origini europee, forse risalenti alla conquista dell’India da parte dell’esercito di Alessandro il Macedone.
Ma la caratteristica unica del bambino non è il colore degli occhi, quanto la sua capacità di vedere al buio, come se avesse il tapetum lucidum dei gatti (una specie di specchio posto dietro la retina per amplificare i segnali luminosi).

Più probabilmente ha “soltanto” sviluppato dei fotoricettori particolarmente sensibili. Purtroppo esiste soltanto un filmato della televisione cinese e alcuni studi condotti localmente. Per un verso è bene che il bambino cresca come gli altri, per un altro verso la sua notevole capacità andrebbe studiata, certificata, e utilizzata per migliorare le conoscenze sul nostro sistema visivo, e magari aiutare chi vede poco o niente. La comunità scientifica finora però non si è mossa, proprio perché manca sufficiente documentazione, anche se non si tratta di una “bufala”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>