Bando unico per i rifiuti nel Levante, no della Lega Nord. E Bagnasco si unisce alla polemica

Il consigliere regionale per la Lega Nord Alessandro Puggioni, a mezzo comunicato stampa, dice un secco no al bando unico per assegnare la raccolta e il conferimento dei rifiuti nei comuni di Rapallo, Lavagna, Santa Margherita Ligure, Zoagli e Portofino.

«È una follia pensare di indire un’unica gara per comuni così differenti su una materia importante come quella dei rifiuti», dichiara Puggioni. «Si tratta di un duro colpo all’autonomia di tali comuni. Invito Città Metropolitana, ente uscito dall’inutile e dannosa riforma renziana, ad interessarsi delle problematiche di cui si occupavano le Province, a cominciare proprio dalle competenze che ha ereditato dalla defunta Provincia di Genova: penso ad esempio al ripristino e alla messa in sicurezza della viabilità dell’entroterra».

Il consigliere leghista sottolinea inoltre come gestire le problematiche legate ai rifiuti urbani sia già difficile a prescindere dal bando in questione: «Non vorrei – conclude – che questo fosse un modo alquanto singolare perché Genova diventi sempre più matrigna e controlli attraverso le sue Partecipate i comuni virtuosi del Levante».

Alla discussione ha voluto unirsi anche il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco, che dichiara: «È davvero difficile pensare a unico appalto dei rifiuti per Comuni con esigenze tanto differenti come Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Zoagli e Lavagna; troppi i punti che ci differenziano». Le polemiche sulle decisioni imposte dalla Città Metropolitana sembrano sempre più prendere l’aspetto di un vero e proprio coro: «Il mio pensiero è condiviso anche dai miei colleghi di Portofino Giorgio D’Alia e di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni», afferma Bagnasco.

Il consigliere regionale per la Lega Nord Alessandro Puggioni

Il consigliere regionale per la Lega Nord Alessandro Puggioni

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>