Published On: Ven, Gen 15th, 2016

Bike sharing a Sestri levante: per Marco Conti aumenti ingiustificati (da 25.000 a 107.000 euro) col cambio gestore

Marco Conti -consigliere comunale all’opposizione della maggioranza- ha inviato due comunicati stampa, criticando i costi sostenuti finora dal servizio di bike sharing e le modalità e i costi del servizio nel triennio 2016-18, che è affidato a Mediaterraneo Servizi, e l’affidamento degli impianti pubblicitari alla stessa Mediaterraneo.

Il progetto bike sharing-piste ciclabili secondo il calcolo di Conti è costato 390.448 euro (di cui € 134.943,00 cofinanziati dal Comune di Sestri Levante, il resto dal Ministero dell’ Ambiente).

Dopo le iscrizioni dei primi due anni, il servizio è declinato (complice la distruzione del parco bici a pedalata assistita -come abbiamo riferito su Tigullio News).

“Il boom assoluto vi fu nel 2012 con 615 tessere e un incasso complessivo di € 5.697,00.
Nel 2013 iniziò a registrarsi il primo calo con 347 nuove tessere vendute, oltre a 250 rinnovi con un incasso pari a € 5.211,00.
Nel 2014 ulteriore calo con appena 153 nuove tessere vendute e 219 rinnovi con un incasso complessivo pari a € 2.802,00.
Nel 2015 la pietra tombale! Nessun nuovo abbonamento e appena 89 rinnovi con un incasso complessivo pari a € 516,00.

Incasso 2012-2015: € 14.226,00
Spese manutenzione 2012-2015: € 15.000,00 circa

Conti parla di “emorragia di soldi pubblici che prosegue, con la Determina Dirigenziale n° 1369 del 24 luglio 2015 si acquistano n° 30 biciclette in alluminio e n° 30 sistemi di antifurto per € 9.882,00. E’ un dato di fatto che a Sestri Levante l’ utenza non è molto interessata a questo tipo di mobilità anche perché i residenti utilizzano mezzi propri e i turisti quelli messi a disposizione dagli alberghi che ne sono dotati.

Con l’affidamento del servizio per tre anni a Mediaterraneo Servizi sia per il bike sharing sia per la gestione degli impianti pubblicitari, i costi per il Comune aumenteranno.

Rispetto al bike sharing, per Conti:
i costi reali che nel triennio 2016-2018 noi cittadini sosterremo per questo ennesimo buco nell’ acqua saranno:

€ 40.000,00 – Contributo Comune di Sestri Levante
€ 45.000,00 – maggior costo personale Mediaterraneo Servizi
€   7.500,00 – proventi spazi pubblicitari cui il Comune rinuncia a favore di Med. Servizi (cifra stimata da rivedere sicuramente al rialzo)
€  15.000,00 – manutenzioni mezzi a carico del Comune di Sestri Levante

In totale € 107.500,00 pari a € 35.833,00 all’anno, cui vanno aggiunte le ore del personale comunale impiegato.

RAFFRONTO COSTO REALE

COMUNE DI SESTRI LEVANTE                                                     MEDIATERRANEO SERVIZI

2012-2015                                                                                                                             2016-2018
€ 24.882,00                                                                                                                             € 107.500

Rispetto all’affidamento degli impianti pubblicitari alla stessa Mediaterraneo Servizi, Conti aggiunge: “Fino ad oggi l’ Ente Comune ha gestito gli impianti pubblicitari dandoli in concessione ad una azienda privata, ricavandone un corrispettivo.
E’ vero: il servizio andava rivisto e riassegnato, per l’avvenuta scadenza del contratto, ma attraverso un bando pubblico.
Lasciamo al privato le sue prerogative e al pubblico i suoi compiti.
Questa è l’ ennesima concorrenza sleale ai danni delle imprese private operanti nel settore, un po’ come è stato fatto con il “Tapullo”, dove si continua a fare competizione (a 500,00 euro al mese nella splendida cornice dell’Annunziata a Portobello) alle attività di somministrazione di bevande e alimenti che, ad esempio nel carrugio, pagano canoni di affitto di circa 2.500,00 euro al mese!”
bike sharing sestri levante

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>