Published On: Mer, Feb 27th, 2019

Bilancio di previsione 2019 del Comune di Sestri Levante: meno tasse, più spesa per scuole, pulizia, servizi ai minori

Il Bilancio di previsione di Sestri Levante chiude a 39,2 milioni€.
I punti fondamentali sono:
– Riduzione generale della spesa: la spesa corrente si attesta sui 23,5 milioni, con un calo costante dal 2013, quando era sui 24,4.
– Gli investimenti saranno di 7,6 milioni€. Le rate di rimborso dei mutui pregressi stanno scendendo e si attestano sui 900.000€, da 1,4 milioni€ nel 2013.
– La pressione fiscale resta invariata: nessun aumento per i servizi pubblici.

La sindaca Ghio così come l’assessore responsabile Pietro Gianelli, specificano di aver operato in un clima economico difficile, dati i tagli dei trasferimenti da parte dello Stato centrale.
Tra i servizi e gli interventi, attenzione alle scuole (1,7 milioni), in particolare con due palestre (via Lombardia e via val di Canepa) e un intervento nella sede di Santa Vittoria.
Fondi anche per i minori in situazione di disagio, un dato purtroppo in crescita in tutta Italia.
In tutto sono previsti 150 lavori pubblici nel prossimo triennio, con un impegno di 20 milioni (7,6 nel solo 2019). Attenzione maggiore per la pulizia nelle strade, per lo svuotamento dei cestini stradali per i rifiuti etc.
La caserma nuova per i Carabinieri vedrà nel 2019 l’apertura del cantiere.

Palme: saranno destinati 80.000 € per sostituire le palme malate nella zona autostrada. Per quanto riguarda il centro storico e le passeggiata, la sindaca Ghio dà una grande speranza:

Il nuovo trattamento avviato lungo le passeggiate a mare e nei giardini centrali sta funzionando e ci permetterà di salvare un’alta quantità di alberi nelle zone paesaggistiche più importanti. Per sostituire le piante in zone come -per esempio- l’autostrada stiamo valutando diverse specie, per esempio gli ulivi” (che sono un buon biglietto di presentazione del territorio, in effetti, ndr). “Altrove si manterranno le palme, anche se i costi sono molto alti”.

Saranno 750.000 i fondi per la riqualificazione dei ponti e dei sentieri di Sant’Anna, per la videosorveglianza e per il completamento di Casette Rosse.

Per il ripristino dei danni post mareggiata del 2018, sono previsti 100.000€ per le dighe di Portobello, più altri 150.000 per studi e interventi nell’area.
Più difficile l’intervento a Renà (Riva trigoso), dove gli interventi iniziali ammonteranno a 287.000 euro.