Published On: Sab, Mar 16th, 2013

Bolkestein e turismo: platea gremita per i regionali Berlangieri e Cascino

ascom berlangieri e cascinoRAPALLO. Si è svolta ieri sera, presso l’Hotel Italia e Lido, un’importante conferenza / dibattito sul tema della Bolkestein, soprattutto ove riguarda stabilimenti balneari, ormeggi e sulle conseguenze delle modifiche alla Legge Regionale Ruggeri (1/2008), appena approvate, che di fatto liberalizzano il parziale o totale svincolo di immobili alberghieri con procedure semplificate.

Un momento importante quindi per operatori del settore e non che hanno gremito la sala. All’incontro organizzato da Ascom Rapallo – Zoagli hanno presenziato l’Assessore Regionale al Turismo, Cultura e Spettacolo dott. Angelo Berlangieri ed il suo omologo alla Pianificazione Territoriale, Urbanistica dott. Gabriele Cascino che mercoledì prossimo si recherà a Bruxelles a perorare la causa dei balneari liguri e italiani. In sala anche i Sindaci di Rapallo, S. Margherita Ligure, Zoagli e Chiavari, il Consigliere Regionale PDL Roberto Bagnasco, il presidente della Pro Loco sanmargheritese Adriano Bena, il presidente di Portofino Coast Franco Orio, il Presidente di A.C.O. Liguria Angelo Siclari ed Enrico Schiappapietra, presidente regionale SIB.

“Ad accogliere gli intervenuti non c’era però il Sindaco di Rapallo – denuncia il Circolo della Pulcema l’Assessore Zero, i Consiglieri Gambero e Faenza. Giorgio Costa, arrivato con 50 minuti di ritardo, dopo i saluti ha esordito dicendo che “sì, aveva letto un po’ la BolKestein, ma che era lì per capire ed imparare”.

Di seguito riportiamo alcune valutazioni formulate dal Circolo della Pulce:

Molto più preparati invece, sono sembrati i Sindaci degli altri Comuni che hanno fatto interventi mirati con domande ben precise facendosi portavoce dei propri cittadini.

Un attimo di imbarazzo c’è poi stato quando una albergatrice di Rapallo ha chiesto apertamente al Sindaco, che cosa a Rapallo si sia programmato in concreto per il Turismo, incalzandolo, in quanto impegnato a conversare, non stava neppure ad ascoltarla.

Non c’è stata una risposta esauriente se non che sono stati stanziati 250.000 euro per il ripascimento delle spiagge.

La nostra speranza è che, vista la Sua affermazione di apertura ,”sono qui per imparare”, abbia realmente imparato da ciò che è emerso:

  1. che per l’Italia e la Liguria in particolare, il mare ed il turismo sono e saranno l’unica industria e per noi quindila principale fonte di reddito.
  2. che rilanciare il Turismo a Rapallo non si fa certo mettendo in calendario eventi come quelli pubblicizzati per il mese di marzo, ma avendo un programma ben chiaro che coinvolga tutta la città e gli operatori tutti, con opere sì di ordinaria manutenzione, ma soprattutto con quelle strutture che mancano per essere scelti dai turisti come propria meta.
  3. Che per promuovere il territorio programmando un concreto rilancio Turistico ci vuole competenza ed esperienza maturata in anni dedicati a tale settore.

E forse, chissà, nell’immediato avrà anche capito che fare un bando di gara per la spiaggia del Porticciolo della durata di soli due anni, porterà certamente ad aprire la spiaggia, ma nessun investitore serio investirà mai concretamente in quella struttura come invece si dovrebbe fare per rilanciarla. E poi diciamola tutta non ci basta più la “scusa” “son solo 10 mesi che amministriamo la Città”, perchè il nostro Sindaco è stato per ben 2 anni Consigliere di maggioranza con l’Amministrazione Capurro, per 5 anni Consigliere di minoranza con l’Amministrazione Campodonico e da quasi un anno Sindaco… Otto anni di esperienza politica ci sembrano sufficienti per aver terminato il periodo di “noviziato”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>