Published On: Lun, Mag 13th, 2013

Botta e risposta tra M5S e Pd su un caso da Servizi sociali

La candidata consigliere comunale Mirtha Barbetti (M5S) ha sollevato venerdi scorso, nell’incontro avvenuto presso i bagni Liguria col deputato Zolezzi, il caso di Francesco, un giovane solo, probabilmente autistico, che ha trascorso l’inverno nella zona del parco Serlupi e ha bisogno di aiuto, cosa che attualmente è stata fatta da una persona che è diventata per lui un punto di riferimento.
Domenica il M5S di Sestri Levante ha organizzato un piccolo sit-in davanti al Palazzo comunale per questo caso.
Si vedano i video.

La maggioranza in Comune ha affidato sabato scorso alla psicologa Lucia Pinasco (anche lei una candidata alla carica di consigliere comunale, nelle file del Pd), una replica all’iniziativa del Movimento 5 Stelle. Eccone una parte:
” Ci lascia davvero sconcertate la manifestazione che il Movimento 5 stelle ha in animo di inscenare domani. La presa in carico di soggetti con fragilità è un lavoro delicato e da svolgere con discrezione e professionalità, nel rispetto della persona e del suo diritto alla riservatezza e non certo da mettere sui giornali.

… Un dialogo per la ricerca di soluzioni condivise che è stato avviato da tempo da parte degli operatori dei servizi sociali e dall’Assessore e per cui permane una totale disponibilità, da portare avanti però non in piazza ma nei luoghi preposti e con le persone e i percorsi professionali più adatti. (…)

Entrando poi maggiormente nei dettagli è una situazione molto complessa e sono già state tentate una serie di azioni di presa in carico con i servizi sociosanitari del territorio: molto è stato fatto dalla rete del volontariato, dalla parrocchia e da persone che si sono interessate alle vicenda. Questo lavoro va valorizzato, e vista la situazione, va considerato che il percorso è lungo, spesso richiede tempo ed un approccio graduale che porti a creare condizioni di fiducia e condivisione da parte della persona.

Tutelare le persone in difficoltà è un dovere dell’amministrazione, di concerto con le strutture preposte e a questo proposito il Comune di Sestri, insieme alla rete sociale cittadina, in questi anni ha aiutato – e continua a farlo –  molte persone senza casa a trovare sistemazioni di vita e di lavoro più stabili.

E’ l’unico Comune del territorio che ha un servizio di educatori di strada che monitorano e offrono primo sostegno ai senza casa, ma ogni caso e’ a se’ e occorre condivisione del percorso da entrambe le parti. Pensiamo che vadano evitati utilizzi strumentali di situazioni di sofferenza…” LUCIA PINASCO

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>