Published On: Gio, Feb 23rd, 2012

Brigati elegge Pernigotti suo vicesindaco

Massimo Pernigotti e Pier Giorgio Brigati

RAPALLO. Massimo Pernigotti scende ufficialmente in campo con “Liguria Moderata” alle prossime elezioni amministrative rapallesi. Dopo il tentativo naufragato di far nascere un autonomo “listone” in cui era auspicato anche l’ingresso del consigliere Amoretti e Malerba, Pernigotti guiderà la lista del movimento politico ligure di cui è socio fondatore in appoggio a Pier Giorgio Brigati.

Il tempo per le decisioni è ormai scaduto, non si potevano più aspettare le decisioni locali di partiti come l’UDC che a livello nazionale si propone come l’alternativa al sistema del bipolarismo, ma che a Rapallo opera scelte differenti. “Nasce qui il “terzo polo” di Rapallo. L’unico terzo polo possibile e concretamente nuovo che non rappresenti un semplice travaso di persone già viste o un cartello elettorale“. E se Pernigotti introduce il candidato Brigati affiancandogli preventivamente l’appellativo di Sindaco, il leader di “Un’altra Rapallo” non è da meno: “se vinceremo lui sarà il mio vicesindaco e gli verranno affidate deleghe importanti”.

Pier Giorgio Brigati sostenuto da Liguria Moderata

Pier Giorgio Brigati, che ha sancito l’unione firmando i dodici punti di programma di Liguria Moderata, vede in Pernigotti la sua “prima scelta”, una persona seria che ha già dimostrato il suo valore come consigliere provinciale. Dello stesso avviso anche Francesco Tappani (cofondatore di LM) che nell’alleanza Pernigotti-Brigati ripone la fiducia di una imminente ventata di cambiamento.

Snocciolano numeri i due candidati e facendo forza sui rispettivi iscritti (225 i rapallesi aderenti a Liguria Moderata ed oltre 600 gli iscritti a Un’altra Rapallo) smontano quei sondaggi che vedono Brigati riscuotere il 3% dei consensi: “se i dati fossero veri non avremmo neppure il voto di metà dei nostri sostenitori”. “Con Massimo Pernigotti – prosegue Brigati – tutto può ancora cambiare ed il 3% di ieri potrà essere il 30% di oggi”.

Spazi ancora aperti per ulteriori alleanze, già si annuncia la volontà di incontrare liste come il Gabbiano (era presente alla conferenza stampa il presidente Roberto Tosi in veste di osservatore) e la Pulce del candidato sindaco Nadia Molinaris, mentre pare esclusa la possibilità di accordi con la Sinistra o con il candidato Giorgio Costa del Circolo della Libertà.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>