Published On: Ven, Giu 29th, 2012

Bufera in maggioranza, esplode il caso Barbetta?

IDV-Barbetta-GloriaRAPALLO. Non è tutta colpa del tra­ghet­ta­tore infer­nale dagli ‘occhi di brace’. L’aria tor­rida che si respira in Comune in que­sti giorni non avrebbe nulla da spar­tire con l’anticiclone Caronte, bensì con le tante pic­cole ten­sioni che fri­zio­nano l’attività ammi­ni­stra­tiva della mag­gio­ranza cittadina.

Nel corso della riu­nione odierna dei capi­gruppo, con­vo­cata dal Pre­si­dente Capurro, è stato sta­bi­lito che il pros­simoCon­si­glio Comu­nale si svol­gerà lunedì 16 luglio alle ore 17.30. All’ordine del giorno (in attesa di uffi­cia­liz­za­zione) dovreb­bero com­pa­rire varie nomine, la distri­bu­zione degli inca­ri­chi ai Con­si­glieri e la richie­sta di pro­lun­ga­mento dei tempi di discus­sione in Aula pre­sen­tata dalla Con­si­gliere di mino­ranza Anto­nella Cerchi.

Sull’attribuzione inca­ri­chi non dovreb­bero regi­strarsi pro­blemi. Una nota tra­smessa alla stampa dalla Segre­te­ria del Sin­daco, desi­gnava infatti già nei giorni scorsi la squa­dra di governo. E invece no! Ad alzare la voce que­sta mat­tina è Glo­ria Bar­betta (IDV) suben­trata in Con­si­glio al posto di Gual­tiero “Wal­ter” Di Carlo, dive­nuto Asses­sore allo Sport. Lei, gior­na­li­sta free­lance (in pas­sato cro­ni­sta de Il Cor­riere di Novara, la Repub­blica e Il Secolo XIX) e con­se­lour pro­fes­sio­nale, in cam­pa­gna elet­to­rale ha chie­sto una pre­fe­renza legata ad un pro­getto spe­ci­fico, spen­dendo la sua fac­cia “porta a porta”.

“Di fac­cia ne ho una sola! E’ pas­sato un mese in cui ho osser­vato, ora chiedo che mi si dia un inca­rico legato al disa­gio psi­chico — dichiara Glo­ria Bar­betta — si tratta di un tema che non ha mai spa­ven­tato nes­suno in cam­pa­gna elet­to­rale, tutti sape­vano che par­lavo di que­sto!”.

Una pro­ble­ma­tica che a Rapallo coin­vol­ge­rebbe circa 300 utenti, stando alle stime del Dott. Gior­gio Rebo­lini (respon­sa­bile del Dipar­ti­mento Salute Men­tale e Dipen­denze dell’ASL4Chia­va­rese), e per la quale Bar­betta ha chie­sto di rico­prire un ruolo di coor­di­na­mento tra Enti isti­tu­zio­nali, asso­cia­zioni di fami­gliari per la pro­mo­zione e la comu­ni­ca­zione sulle oppor­tu­nità e i diritti della sanità men­tale, minac­ciando di pas­sare all’opposizione “se doves­sero negarmi la pos­si­bi­lità di lavo­rare su que­sti temi”.

Si dice che sia in atto una bat­ta­glia tra Costiani e Capur­riani, lei da che parte si collocherebbe?

“Io mi sono can­di­data su pro­po­sta di Capurro. Lui e Di Carlo non hanno mai avuto esi­ta­zioni ad appog­giarmi ed anche l’Onorevole IDV Pala­dini ha dato il pro­prio assenso ad affron­tare que­ste tema­ti­che.  Ho chie­sto tempo, ma rimango del parere che la mag­gio­ranza vorrà fare il bene di Rapallo”.

Costretta ad una scelta, opte­rebbe per la fedeltà alla coa­li­zione o al suo progetto?

“Credo prima di tutto alla fedeltà verso sé stessi, non verso la coa­li­zione. Siamo pieni di gente che mira al care­ghino, ma que­sto non è il mio caso. Credo alle pro­messe fatte, alla coe­sione che aveva il gruppo in cam­pa­gna elet­to­rale intorno ad un pro­gramma comune. C’è stato solo qual­che frain­ten­di­mento? Meglio! Vorrà dire che fra qual­che giorno vedremo con­cre­tiz­zarsi il mio inca­rico”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>