Published On: Gio, Giu 12th, 2014

Buone notizie per il Tigullio: si punta sulla prevenzione del rischio idrogeologico

Il Sindaco di Chiavari Roberto Levaggi, in qualità di Vicepresidente ANCI Liguria, è intervenuto questa mattina a Genova al Forum dell’Ambiente organizzato da Proterina su “Protezione civile e prevenzione dei rischi”. All’incontro ha preso parte anche il Consigliere comunale con delega ai Piani di Bacino e alla Protezione Civile Marco Rocca. Chiavari, capitale del comprensorio, è al centro del bacino dell’Entella e al centro di un Tigullio particolarmente colpito da frane e alluvioni negli ultimi anni.

Il forum ha visto molti interventi di autorità  ed  esperti di livello regionale e nazionale  sui temi della protezione civile, del dissesto idrogeologico e del rischio sismico. Discussi, inoltre, il nuovo approccio alla prevenzione dei rischi naturali previsto dalla Direttiva alluvioni e i nuovi strumenti per l’allertamento regionale, la prevenzione dei fenomeni franosi e del rischio sismico in ambito urbano.

“Ho portato l’esperienza di ANCI Liguria, dei comuni della costa e dell’entroterra, il cui rischio principale è quello idrogeologico” – dichiara  Roberto Levaggi, che aggiunge:  – “Il Forum è stato particolarmente interessante, si è discusso in materia di protezione civile dell’avvio, senz’altro utile e positivo, di un piano integrato di gestione del rischio , da sviluppare anche a livello comunale, volto, per quanto possibile, alla prevenzione – a Chiavari ci siamo già attivati in tal senso,  mettendo in atto una massiva campagna d’informazione sul rischio idrogeologico, che rappresenta la criticità principale delle nostre zone, diretta soprattutto ai giovani, con interventi nelle scuole e la distribuzione di materiale informativo…”

Forum Regionale dell’Ambiente 2014
Protezione Civile e Prevenzione dei Rischi
Giovedì 12 giugno 2014 Sala Polivalente San Salvatore – Piazza Sarzano, Genova

Giovedì 12 giugno 2014
Sala Polivalente San Salvatore – Piazza Sarzano, Genova
Ore 9,00 ISCRIZIONI E CAFFÈ DI BENVENUTO
Ore 9,30 INTRODUZIONE E SALUTI
Claudio Burlando (Presidente Regione Liguria), Renata Briano (Assessore Ambiente e Protezione Civile
Regione Liguria), Gianni Crivello (Assessore Protezione Civile Comune di Genova), Roberto Levaggi (Vice
Presidente ANCI Liguria), Giovanni Balsamo (Prefetto di Genova)
Ore 10,00 LE NOVITÀ SULLE PROCEDURE DI PROTEZIONE CIVILE A LIVELLO NAZIONALE
Franco Gabrielli (Prefetto Capo Dipartimento Nazionale di Protezione Civile)
Ore 10.30 DALLA DIRETTIVA ALLUVIONI ALLA PIANIFICAZIONE INTEGRATA DELLE EMERGENZE IN LIGURIA
Modera Gabriella Minervini (Direttore Generale Dipartimento Ambiente e Protezione Civile Regione Liguria)
:: Rischio meteo- idrogeologico e idraulico. Dall’allertamento regionale ai piani comunali: cosa
cambia? Stefano Vergante (Protezione Civile e delle Emergenze Regione Liguria), Elisabetta Trovatore
(ARPAL- CFMI-PC)
:: Verso il Piano di gestione del rischio di alluvione: la redazione delle mappe della pericolosità e
rischio alluvionale Cinzia Rossi (Assetto del Territorio Regione Liguria )
:: La previsione delle frane e del dissesto idrogeologico Fausto Guzzetti (Consiglio Nazionale delle
Ricerche di Perugia)
:: Un nuovo approccio al rischio sismico Daniele Bottero (Assetto del Territorio Regione Liguria),
Sergio Lagomarsino (Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica e Ambientale Università di Genova)
Ore 12.20 IL PROGETTO PROTERINA DUE E LA PIANIFICAZIONE DI EMERGENZA COMUNALE PARTECIPATA
Luca Ferraris (Vice Presidente Fondazione CIMA)
Ore 12.40 PAUSA PRANZO
Ore 14.00 – 17.00 LABORATORI DI PIANIFICAZIONE DI EMERGENZA COMUNALE

A cura di Fondazione CIMA e SocioLab, con la partecipazione di referenti dei Comuni di Genova, Quiliano e
Sarzana.
Il pomeriggio del Forum sarà organizzato in laboratori paralleli dedicati all’analisi di problematiche e buone
pratiche di pianificazione di emergenza comunale. I partecipanti saranno invitati a lavorare su un caso
applicativo, con l’obiettivo di costruire insieme una parte del piano di emergenza. Alle fasi operative che
caratterizzano un buon piano (attenzione, pre-allarme e allarme) verranno associate le azioni necessarie
per affrontare e risolvere alcuni nodi fondamentali, quali:
– la comunicazione in emergenza destinata alla popolazione residente nelle aree a rischio
– le politiche di chiusura delle scuole in caso di emergenza
– l’organizzazione di un sistema di presidio territoriale idrogeologico
Ogni tavolo sarà moderato da una facilitatrice di Sociolab. Saranno inoltre presenti referenti di “Comuni
guida”, che hanno già affrontato le specifiche tematiche nella propria pianificazione, nonché referenti
tecnici di Regione, ARPAL e Fondazione CIMA in grado di guidare i partecipanti nella stesura delle proposte
di piano.
Ore 17.00 RESTITUZIONE IN SESSIONE PLENARIA DEL LAVORO CONDOTTO NEI TAVOLI
Ore 17.30 CHIUSURA DEI LAVORI

Sestri Levante come Venezia (allagamenti 2012)

Sestri Levante come Venezia (allagamenti 2012)

Piccola tracimazione dell'Entella alla foce (2014)

Piccola tracimazione dell’Entella alla foce (2014)

 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>