Published On: Mar, Apr 2nd, 2013

Campagna di sensibilizzazione per la raccolta degli oli esausti

Contenitori Olio usato - LNIRAPALLO. Prenderà il via il prossimo venerdì 5 aprile la nuova campagna di sensibilizzazione ambientale ideata dalla Lega Navale Italiana rapallese col supporto dell’Amministrazione comunale. “Se non lo raccogli sei fritto!”, recita lo slogan ideato dai promotori che consegneranno nelle scuole ben 1027 pratici recipienti con imbuto per la raccolta dell’olio alimentare esausto.

Verranno disseminate in città (Via Arpinati, Via Toti, Via Milano, Via Mameli, Corso Colombo, Via Don Minzoni e Via Montebello) 7 postazioni di raccolta con appositi bidoni da 200 e 500 litri alle quali si aggiungerà un contenitore presso l’ecocentro del Poggiolino di Aimeri.

Campagna olio usato - lega navale LNI Rapallo“L’olio è ottimo in insalata, ma devastante per l’ambiente” –  spiega Gianni Pazzini della Lega Navale. Basti pensare che si stima una produzione annua, nella sola città di Rapallo, pari a 30.000 Kg di olii alimentari esausti, mentre il dato nazionale si attesta intorno ai 4,4 litri annui pro capite.

“Ci siamo accorti che i bambini sono straordinari ambasciatori presso le loro famiglie – prosegue Pazzini ricordando la precedente campagna di sensibilizzazione ambientale, promossa dalla LNI sei anni or sono, in cui vennero distribuiti shopper di tela in sostituzione dei sacchetti per la spesa di plastica – per questo motivo li abbiamo voluti coinvogere e da venerdì faremo il giro delle scuole mostrandogli alcuni video didattici e consegnando loro i contenitori”.

Un ulteriore incentivo sarà costituito dall’istituzione di un premio alla scuola che avrà raccolto la maggior quantità di olio. I vincitori potranno visitare l’ecologica nave scuola della Marina Militare italiana Amerigo Vespucci il prossimo ottobre. C’è di più. La LNI, in collaborazione con il Comune di Rapallo ed il Comitato Festeggiamenti di San Quirico, sta pensando ad un’apposita “giornata della raccolta” da svolgersi entro la chiusura delle scuole. In tale occasione, sul lungomare rapallese, saranno distribuite frittelle mentre un furgone itinerante raccoglierà gli oli combusti.

Ad occuparsi della raccolta, accollandosene gli oneri di smaltimento, sarà la società esterna Liso (già operante sul territorio nel recupero degli scarti prodotti dalle attività di ristorazione) che riconoscerà al Comune di Rapallo un contributo simbolico di 100 Euro a tonnellata e fornirà i 7 contenitori in comodato gratuito.

“L’iniziativa è destinata esclusivamente alle famiglie, non ai ristoratori – precisa e ammonisce l’assessore all’ambiente Paolo Iantorno – Auspichiamo nessuno  ne approfitti per smaltire indebitamente i propri scarti”. Non solo, aggiunge Pazzini “rivolgiamo lo stesso appello ai meccanici. Oltretutto gli oli automobilistici seguono una differente filiera di riciclo”.

“Un corretto conferimento degli oli – conclude il Consigliere Luigi Reggioniaiuterà moltissimo la piena funzionalità del costruendo depuratore rapallese”.

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. valentina peri ha detto:

    buonasera vorrei sapere se possibile come adeguarci alla vostra iniziativa per poterla diffondere presso gli utenti del nostro porto ( Marina Genova Aeroporto) così come è stato fatto presso il Porto di Rapallo.Attendo Vostre notizie
    Grazie

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>