Published On: Lun, Mar 10th, 2014

Caosboys politici a Rapallo: comandano i soliti noti o i soliti incapaci

Dopo le dimissioni della giunta Costa, Rapallo non ha risolto i suoi nodi: vi sono movimenti numericamente consistenti, che però non hanno una linea definita, come quello di Capurro, che pure è legato al Pd.
Il Pd di Rapallo è a sua volta in crisi identitaria ed è alle prese con la ridefinizione dei propri vertici, dopo che la ultima candidata alla carica di sindaco, Antonella Cerchi, è stata sospesa dal partito, per vicende giudiziarie inerenti il suo lavoro di manager..

Il caos continua anche nell’area di Forza Italia e dintorni, dove il main actor rapallino da decenni si chiama Bagnasco.

Carlo Bagnasco, candidato unico di Forza Italia e liste collegate, dopo aver detto di no a Capurro (che pure sarebbe vicino al Pd), è alle prese con le nomine dei suoi futuri assessori (non è un po’ presto?). Suo padre Roberto Bagnasco -ex sindaco di Rapallo- ha tra l’altro pesantemente spaccato il centrodestra e Forza Italia a Santa Margherita ligure (vedere questo nostro articolo).
Per Carlo Bagnasco si profila una relazione stretta con Pier Brigati (associazione civica Un’altra Rapallo) e con un altro ex sindaco, Mentore Campodonico.

In città quindi permane una situazione di stallo, con un “rinnovamento della classe politica” che è meno che nullo.
Anzi: siamo a un livello feudale, con passaggio di consegne all’interno delle grandi famiglie, con investimenti e (quindi) risultati elettorali che sembrano possibili solo per i soliti noti (o ignoti, visto che c’è chi preferisce stare defilato).

Non va meglio nei due meetup vicini a Beppe Grillo, che non vanno esattamente d’amore e d’accordo.

In questo quadro, ci sembrano elezioni poco utili e senza direzione. Quali programmi ci saranno per la città, se mancano culture politiche ben definite, moderne, efficaci e omogenee?
A scuola in questi casi, o si rimanda, o si fa ripetere l’anno allo studente.
rapallo

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    Il dubbio era venuto in seguito alla notizia linkata qui sotto, che è “unificante” ma lascia adito a un dualismo, per quanto ipotetico. Se non si tratta di dualismo, ma di sinergia e diverse strutture per unico fine, meglio per M5S. http://www.tigullionews.com/index.php/rapallo/meetup-5-stelle-rapallolibera-non-presentera-per-ora-candidature-alternative-a-quella-di-meetup-amici-di-beppe-grillo-022819396

  2. enrico boffelli ha detto:

    Desidero specificare che, l’informazione data sui due meetup 5 stelle non è corretta, stiamo lavorando insieme con ottimi risultati. Saluti

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>