Published On: Gio, Apr 11th, 2013

Capurro avverte: “difficilmente potrò votare a favore del rendiconto”.

Il Consigliere Regionale Armando Ezio Capurro

RAPALLO. Dovrà essere deliberato in Consiglio entro il termine del 30 aprile, ma ad oggi, si continua a discutere sul rendiconto di bilancio 2012. O meglio, era il 5 marzo quando il Presidente del Consiglio inviava una missiva ai colleghi invitandoli a premere sull’acceleratore.

“Nella mia qualità di presidente del consiglio vorrei poter adempiere alla convocazione del consiglio comunale nei termini di legge per l’approvazione del rendiconto anno 2012 – scriveva allora Capurro – ma alla data odierna non ho ancora avuto alcuna notizia al riguardo”.

Il progetto di rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2012 è stato quindi approvato dalla Giunta lo scorso 27 marzo ed evidenzia un fondo cassa (al 31 dicembre) di 35.067.800,13 Euro ai quali sommare 8.012.943,17 Euro di residui attivi ed infine detrarre 37.740.599,46 Euro di residui passivi. L’avanzo di amministrazione al 31 dicembre si attesterebbe così a 5.340.143,84 Euro.

Cifre che tuttavia non sembrano convincere Capurro, il quale oggi rileva che in tale documento non comparirebbe “alcuna nota riferentesi alla passività potenziale inerente i costi di energia elettrica del passato”. Il Presidente del Consiglio chiede quindi un’immediata relazione in merito alla corretta osservanza dei principi contabili e suggerisce di rielaborare il rendiconto in base ai principi contabili, riapprovarlo in Giunta e ristrasmetterlo ai Consiglieri.

“Rimango in attesa di quanto sopra – conclude Capurroe preavverto che difficilmente potrò votare a favore del rendiconto se non si faranno le opportune modifiche e integrazioni”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>