Published On: Sab, Apr 20th, 2013

Capurro: occorre destinare parte dell’avanzo per le spese elettriche

Consiglio comunale rapalloRAPALLO. Nonostante la doppia convocazione del Consiglio comunale non sembrano placarsi le tensioni tra Capurro e la sua stessa Amministrazione in merito al mancato pagamento delle forniture elettriche pregresse.

Così, tastiera alla mano, il Presidente del Consiglio torna a scrivere ai colleghi l’ennesima interrogazione:

Dopo mesi che scrivo a proposito della necessità di accantonare una cifra per fronteggiare il costo delle bollette di energia elettrica non pagate e non contabilizzate (la prima scadenza utile e doverosa per l’amministrazione Costa sarebbe stata in occasione della variazione generale di bilancio, approvata a Novembre 2012, visto che il caso era già noto a tutti e che il dirigente Manfredi durante la commissione del 19 aprile ha dichiarato testualmente:

” edison nel 2012 ha mandato due bollette di conguaglio addirittura del 2009 ( una  a maggio e la seconda  a dicembre) che ha fatto scattare il campanello dell’allarme per l’importo eccessivo” (sic)), comincia a venire fuori la verità e comincia a emergere quello che si sarebbe dovuto e potuto fare.

Il dott. Manfredi, sempre in commissione, ha difatti dichiarato, confermando la mia tesi, “sarebbe PRUDENZIALE DESTINARE UNA PARTE DELL’AVANZO  per questo pagamento ma questo NON E’ COMPITO DEGLI UFFICI ” ( sic)

– Visto quanto sopra
– Visto che sono mesi e settimane che dico che, in base ai principi contabili, QUALORA NON SI SIANO PREVISTI I COSTI DI ENERGIA NEI BILANCI DI PREVISIONE E NELLE SUCCESSIVE VARIAZIONI DI BILANCIO ( commettendo un grave errore, in quanto il comune, come ogni buon padre di famiglia, deve controllare i propri costi e le proprie bollette e non DOVREBBE ASPETTARE che edison mandi  le fatture (”  nel 2012…… due bollette di conguaglio addirittura del 2009 ( una  a maggio e la seconda  a dicembre che ha fatto scattare il campanello dell’allarme” ) per controllare i conti: a cosa serve allora l’ufficio contabilità?), occorre ai sensi dei principi contabili predisporre adeguati accantonamenti

“65. L’ente identifica e valuta eventuali passività potenziali al fine di predisporre adeguati accantonamenti che permettano la copertura dei futuri debiti o di dare adeguata informazione” ” devono essere rilevati nel conto del bilancio, o, inalternativa, DEVE ESSERE RISERVATA UNA QUOTA PARTE DI AVANZO A COPERTURA DI ESSI” e dare informazioni nella relazione illustrativa

“66. Le passività potenziali unitamente alle attività potenziali devono essere indicate nella relazione illustrativa distinte in eventi probabili, possibili e remoti”

CHIEDO

A) a chi spetterebbe, come dice il dirigente Manfredi, ” destinare parte dell’avanzo per questo pagamento ma questo non è compito degli uffici”, visto che la necessità della destinazione vincolata di una parte dell’avanzo, da me chiesta ripetutamente, non compare nè:

  1. nella relazione al rendiconto preparata dallo stesso Manfredi
  2. nella delibera di giunta del 27 marzo 2013 di appprovazione del rendiconto preparata dal dirigente Manfredi, dal segretario e votata da tutta la giunta
  3. nella relazione dei revisori
  4. nella bozza di delibera di consiglio comunale di approvazione del rendiconto consegnata a tutti i consiglieri e preparata dal dirigente Manfredi e dal segretario

B) a chi spetterebbe controllare mese per mese i costi di energia elettrica e non aspettare, come dichiarato dal dirigente Manfredi che, salvo errori, è il dirigente responsabile di tale settore,” Edison che   nel 2012 ha mandato due bollette di conguaglio addirittura del 2009″

C) di avere urgentemente, entro e non oltre lunedì 22 aprile, la relazione richiesta dal segretario il 9 aprile ai dirigenti competenti volta a chiarire le criticità espresse per le bollette energia elettrica ( scadenza fissata dal segretario per il 19 aprile 2013

D) di mandare la relazione di cui al punto C) alla Corte dei Conti e al Prefetto.

Con osservanza
armando ezio capurro

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>